Quantcast
Emergenza Covid-19, Anpas, Cri e Cipas: «Ambulanze sempre sanificate anche senza contributo regione» - Riviera24
Comunicato congiunto

Emergenza Covid-19, Anpas, Cri e Cipas: «Ambulanze sempre sanificate anche senza contributo regione»

«Le organizzazioni continueranno a mantenere gli elevati standard di servizio nell’interesse dei pazienti assistiti e della loro salute»

riviera24- croce rossa sanremo

Genova. «Con riguardo alle informazioni apparse sugli organi di stampa, secondo le quali il servizio delle ambulanze dedicate ai pazienti CoViD-19 sarebbe stato sospeso nelle province di Genova, Imperia e Savona e, pertanto, tutti i trasporti di pazienti dovrebbero essere effettuati con i medesimi mezzi, senza riguardo per la patologia e per le condizioni di salute del paziente, ANPAS Comitato Regionale Liguria, CRI Comitato Regionale Liguria e CIPAS sono obbligate a precisare quanto segue, nell’interesse di un’informazione corretta e veritiera alla popolazione.

A prescindere dalla presenza di specifiche sedi di ambulanza, dedicate in via prioritaria al servizio CoViD-19 su base 24/7, le Pubbliche Assistenze ANPAS e CIPAS e i Comitati CRI della Liguria continueranno ad utilizzare, per il soccorso e il trasporto di pazienti CoViD-19 (positivi o sospetti) ambulanze idoneamente allestite con isolamento del vano sanitario dal vano guida, i cui equipaggi – debitamente formati – indosseranno la dotazione di DPI  “rinforzata” già prevista ed eseguiranno ciascun intervento secondo i protocolli operativi del Servizio 118 Liguria Soccorso.

Dopo ciascun intervento, ogni ambulanza continuerà ad essere sottoposta a procedure di sanificazione profonda, con attrezzature e prodotti certificati, sia presso gli Ospedali che presso le sedi operative di ciascuna Pubblica Assistenza ANPAS e CIPAS e di ogni Comitato CRI (come peraltro è sempre accaduto e sempre accade, anche in situazioni di normale operatività).

Pur consapevoli della decisione dell’Amministrazione Regionale di non erogare più la quota di rimborso specifico per “ambulanze CoViD-19” (pari a 95,00/giorno per ciascuna sede attiva con mezzi dedicati), le Pubbliche Assistenze ANPAS e CIPAS e i Comitati CRI della Liguria continueranno a sostenere, anche senza certezza di ulteriori contribuzioni pubbliche, ogni spesa necessaria ad assicurare gli elevati standard di servizio mantenuti sino ad oggi, nell’interesse dei pazienti assistiti e della loro salute».

«Non esporremmo mai coscientemente i nostri pazienti e i nostri operatori a rischi per noi inaccettabili – dichiara Risso, presidente Anpas – Non importa se i rimborsi ad oggi ricevuti non coprono i costi sostenuti, né importa se i DPI ed i presidi consegnati dal Sistema Sanitario Regionale non coprono il fabbisogno: continueremo ad acquistarli e ad utilizzarli secondo quanto previsto dai protocolli».

Più informazioni
leggi anche
Riviera24- croce verde intemelia
Sanità
Coronavirus, la Croce Verde Intemelia pronta a entrare nella Fase 2
croce azzurra coronavirus
Dal 18 maggio
Coronavirus, rallentano i contagi in Liguria. Termina il servizio delle ambulanze Covid
Ambulanza generica
Ordine del giorno
Coronavirus, Gruppo Pd: «La Giunta ligure ripristini il rimborso per le ambulanze Covid-19»
Ambulanza Sanremo Soccorso generica
L'intervento
Interrompere rimborso per ambulanze Covid-19, Uil Liguria e Uil Fpl: «Cambiare decisione o da domani saremo tutti più a rischio»
commenta