Quantcast

Bordighera, annullata edizione 2020 del premio “Parmurelu d’Oru”

L'associazione: «Una scelta inevitabile dovuta alla situazione d’emergenza e anche di rispetto nei confronti di coloro che soffrono»

Bordighera. Ogni anno il giorno della festa patronale di Bordighera, viene proclamato il vincitore del Parmurelu d’Oru dell’anno in corso. Il 14 maggio, giorno di Sant’Ampelio, la Giuria si riunisce nella sede della Società di Mutuo Soccorso dei Pescatori del paese alto per proclamare il personaggio prescelto, colui che viene individuato dopo vari incontri e discussioni come il più meritevole nell’aver onorato il nome della cittadina bordigotta, dandogli lustro e visibilità.

La consuetudine e l’importanza che, anno dopo anno, ha acquisito il premio, ha reso l’appuntamento un evento atteso dai bordigotti e seguito con grande interesse e curiosità. Numeroso pubblico interviene con costanza e grande partecipazione agli incontri che l’Associazione creatrice del premio organizza ormai dal 2008.

Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, l’Associazione Culturale che organizza l’evento ha deciso di annullare l’edizione.

Una scelta inevitabile dovuta alla situazione d’emergenza e anche di rispetto nei confronti di coloro che soffrono in questo periodo drammatico. Se si fosse deciso di mantenere l’edizione sarebbe stato per il premiato, inevitabilmente, un evento sottotono, che avrebbe impedito la condivisione della gioia. Il designato non avrebbe potuto godere del calore del pubblico né per la proclamazione né per la consegna della spilla, organizzata successivamente come cerimonia a parte.

Del resto, la decisione rientra nelle disposizioni e direttive governative e comunali per evitare assembramenti e occasioni di contagio. Non potendo conoscere in anticipo l’evoluzione della pandemia globale, la giuria organizzatrice ha deciso di cancellare il premio per il 2020, sperando di poterlo assegnare il prossimo anno, quando si auspica questo clima surreale e difficile, che si sta vivendo attualmente, sarà superato.
La giuria 2020 era composta da: Gisella Merello Presidente, Romolo Giordano Segretario e vicepresidente, Vittorio Ingenito (Sindaco di Bordighera), Federico Bertaina, Roberta Cento Croce, Barbara Ciarlini, Davide Golzi, Germano Mondino e Luciana Trucco.

[Foto: proclamazione dei vincitori del 2019]