Quantcast

Ventimiglia, morte di Bruno Strangio: il cordoglio del sestiere Auriveu

«Bruno, ti ricorderemo con affetto, pensando al tuo sorriso»

Ventimiglia. «Esprimo a nome personale e di tutto il consiglio direttivo, il cordoglio per la prematura scomparsa di Bruno Strangio». A dichiararlo è Alessio Garra, presidente del Sestiere Auriveu, che ha voluto esprimere il cordoglio dell’associazione che rappresenta per la morte di Bruno Strangio, scomparso la scorsa notte a 76 anni nell’ospedale di Sanremo, dove era stato ricoverato per un’infezione da Covid-19.

«Ci stringiamo al dolore alla famiglia Strangio – ha aggiunto Garra -.  Abbiamo perso un volto storico, un personaggio molto attivo nel sociale a Ventimiglia. Tra le altre cose, Bruno è stato anche presentatore dell’Agosto Medievale, sia all’apertura della manifestazione che alla chiusura dei giochi e alla premiazione finale: la sua performance in quella circostanza è stata ammirevole. Era anche presentatore di Radio Ponente, dove teneva un bellissimo programma. Bruno, ti ricorderemo con affetto, pensando al tuo sorriso. Porgiamo le più sentite condoglianze alla famiglia».