Quantcast

Debutta in Liguria il gruppo apolitico e apartitico “Partite iva insieme per cambiare»

Un gruppo totalmente al femminile che a breve chiederà un incontro con il governatore Toti: «Per far valere le necessità imminenti delle partite iva liguri»

Debutta anche il Liguria “Partite iva insieme per cambiare”, gruppo apolitico e apartitico, in origine un gruppo Facebook, ma che ormai vanta oltre 450 mila membri e 2 milioni di simpatizzanti.

«La Liguria è l’unico gruppo totalmente al femminile e a breve sarà richiesto un incontro con il governatore Giovanni Toti per essere invitate al tavolo istituzionale e per far valere le necessità imminenti delle partite iva liguri. Il simbolo del gruppo è l’omega: quella lettera all’ultimo posto dell’alfabeto greco, che indica nel modo più incisivo la voglia di farla finita con una situazione che percepiamo come iniqua».

Il gruppo sia Ligure che nazionale ha creato e sta creando il supporto e l’apporto di altre figure e gruppi locali e regionali per far sì che la voce sia più grande. «Tutto è iniziato a novembre dall’incontro tra sei persone a Monopoli, in Puglia. Tra di loro Giuseppe Palmisano, un commerciante che è diventato il presidente del gruppo. Con lui un altro commerciante, un commercialista, due artigiani, un libero professionista, un giornalista.

Ora in questa condizione Covid-19 si è solo evidenziato un problema esistente e dopo la conferenza stampa del Presidente del Consiglio Conte, il gruppo ha inviato una lettera di intervento al Governo con richiesta di partecipare al tavolo istituzionale».

I membri sono: Arianna Tomelleri, coordinatore regionale, Simona De Melas libera professionista e coordinatore di Sanremo, Rosita Aiello, avvocato e coordinatore di Imperia, Matilde Tomagnini, libera professionista e coordinatore di Savona, Elena Ferrando, consulente imprenditoriale e pianificazione d’azienda, coordinatore di Genova e Monia Petrani, commerciante e coordinatore di La Spezia.

Il gruppo ha già inviato una lettera al Presidente della Repubblica, al consiglio dei Ministri, al Senato e al Parlamento: proposta per la rinascita delle partite iva.