Coronavirus, sospese tutte le manifestazioni Fin sino alla fine di maggio

Sospesi anche la finale di coppa Italia di pallanuoto maschile e dei campionati nazionali di pallanuoto maschile e femminile

Genova. Il consiglio federale, riunitosi in videoconferenza, ha approfondito le conseguenze prodotte dall’emergenza sanitaria generata dalla diffusione del coronavirus e da tutte le necessarie misure contenitive adottate dalle istituzioni preposte, rivolgendo particolare attenzione alla profonda crisi che investe le 1500 associazioni e società sportive affiliate e alla paralisi delle attività federali.

Ribadendo l’impegno nei confronti del Governo affinché adotti improcrastinabili ed ulteriori misure di sostegno a favore delle ASD e SSD, che gestiscono impianti monodisciplinari come le piscine e garantiscono l’attività motoria fino all’alto livello, e a sostegno di tutti i collaboratori sportivi, ha deliberato una serie di provvedimenti:

1) la nomina di una commissione composta da specialisti in materia sanitaria e da referenti federali per redigere un compendio che fornisca ausilio e supporto alle autorità governative e che rappresenti un valido modello da adottare per riprendere l’attività motoria sin dalla base e le competizioni in piena sicurezza per praticanti e tesserati delle discipline acquatiche. L’intenzione è fornire, attraverso il coinvolgimento di eccellenze del settore, autorevoli considerazioni onde favorire tempestivamente le corrette iniziative da intraprendere per aprire appena possibile le piscine italiane nelle fasi 2 e successiva. Consapevoli di un percorso complesso, che molto probabilmente richiederà ulteriori sacrifici in un periodo di profonda crisi e si potrà sviluppare solo in maniera eterogenea sul territorio nazionale, la Federnuoto ritiene che le linee guida definite dalla commissione saranno molto utili anche per creare un indifferibile dialogo tra i comitati regionali e le istituzioni sanitarie locali a supporto di una preventiva pianificazione operativa a favore dei cittadini.

2) l’annullamento di eventi e competizioni nazionali sino al 31 maggio, tra cui il campionato juniores estivo di nuoto sincronizzato previsto a Verona dal 14 al 17 maggio.

Il consiglio federale ha inoltre confermato la sospensione della finale di coppa Italia di pallanuoto maschile e dei campionati nazionali di pallanuoto maschile (serie A1, serie A2, serie B, Under 17 A) e femminile (serie A1 e serie A2) in attesa di ulteriori approfondimenti e prossime valutazioni da parte delle autorità circa le riaperture della fase 2.