Quantcast

Coronavirus, è arrivata la piattaforma EasyCare+ che sostiene i più fragili

Permette di registrare chi intende svolgere il ruolo di volontario temporaneo, accettare le candidature e organizzarle per zone, acquisire le richieste di aiuto

In questo periodo di quarantena, c’è un numero sempre maggiore di persone che non può uscire per la spesa, per recuperare medicinali o altro.

Li supportano i volontari temporanei, gli angeli che aiutano il vicino, gli anziani del condominio, gli immunodepressi che conoscono. Ognuno dà una mano con quello che ha o che sa fare ed è confortante vedere quanto sia diffuso questo atteggiamento in tutta Italia.

È nata da alcuni giorni, una piattaforma sviluppata e rilasciata gratuitamente a comuni (coc), enti, associazioni territoriali, parrocchie su tutto il territorio nazionale che sentono la necessità di organizzare questo segmento e sono iniziate le iscrizioni da diverse regioni.

È una piattaforma che permette di registrare le persone che intendono svolgere questo ruolo di volontario temporaneo, accettare le candidature da parte di chi gestisce, organizzarle per zone, rioni, frazioni o qualsiasi altra segmentazione, acquisire le richieste di aiuto e smistarle automaticamente perché chi non ha la fortuna di avere qualcuno vicino non resti indietro e nessuno deve restare indietro.

Consente di avere rapporti su chi ha gestito le chiamate, un report per la protezione civile secondo lo standard di regione Lombardia, ma soprattutto si attiva in dieci minuti e si gestiscono le richieste con due click. Per chi volesse saperne di più: easycarepiu.it, easycare@duemetri.com.

WhatsApp Image 2020-04-02 at 08.53.06