Balun, Claudio Balestra: «Se ci saranno le condizioni, una Coppa Italia allargata ad agosto»

Il direttore tecnico dell'Imperiese e vicepresidente federale propone di spalmare i contratti dei giocatori su due stagioni

Imperia. «Credo che giocare a porte chiude per la nostra specialità sia contro natura. Se ci saranno le condizioni si potrebbe pensare a una formula sprint  da disputare ad agosto, o meglio, annullare il massimo campionato e pensare, eventualmente, a una Coppa Italia allargata. Per salvaguardare società e giocatori  i contratti potrebbero essere spalmati su due stagioni, 2020 e 2021».

Sono queste in sintesi le proposte che il direttore tecnico dell’Imperiese e vicepresidente federale Claudio Balestra porterà all’attenzione del prossimo consiglio federale in programma lunedì prossimo.

«Sul piano strettamente sportivo -aggiunge Balestravedremo se sarà possibile iniziare gli allenamenti distanziati mutuando dal tennis, con due giocatori schierati per ciascuna parte di campo».

Preoccupazioni ci sono da parte dei responsabili dei settori giovanili. «Si fa fatica a portare i ragazzi negli sferisteri, una stagione con gli impianti chiusi peggiorerebbe la situazione», conclude Claudio Balestra.