Quantcast

Prosegue il trend positivo per il Casinò di Sanremo, a febbraio incassati 4 milioni di euro

La Casa da Gioco sanremese registra un aumento del 11,74% rispetto alle stesso mese del 2019

Sanremo. L’exploit della settimana festivaliera, che ha registrato negli incassi un incremento percentuale del 20% con la presenza di diecimila visitatori, la sempre puntuale politica dell’accoglienza proseguita per tutto il mese ha permesso al Casinò di Sanremo di concludere positivamente in termini di incassi e presenze il bilancio di febbraio.

Il secondo mese dell’anno ha totalizzato € 4 milioni con un aumento del 11,74% rispetto alle stesso mese del 2019. Il positivo introito ha portato il risultato annuale a €7,9 milioni, con un surplus del 6,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno passato (pari a un tesoretto di quasi € 500.000). Le slot machines hanno realizzato €6,28 milioni (+9,7%) elargendo al tempo stesso una pioggia di vincite. Più di trentamila clienti hanno visitato le sale dall’inizio del 2020.

«Per il momento riscontriamo introiti positivi che confermano il trend di crescita. Febbraio è stato un mese a due velocità, caratterizzato all’inizio dagli eventi e dalla grande presenza di clienti e visitatori portati in città e nelle nostre sale dalla magia della settimana festivaliera. Il Casinò è stato al centro dell’evento mediatico con il Galà della Stampa, l’Opening Sanremo 2020, diventato poi virale nelle trasmissioni Rai, con il Welcome Party della Rai, animato da Amadeus e Fiorello e con la presenza nelle nostre sale dei protagonisti del Festival, anche attraverso l’ospitalità concessa a emittenti televisive e radiofoniche di livello nazionale.

L’impegno profuso è stato premiato con l’afflusso di più di diecimila visitatori e un forte incremento negli introiti. Nell’ultima settimana del mese abbiamo registrato una contrazione delle presenze dovuta alle problematiche legate al momento che stiamo vivendo a livello internazionale», precisano il presidente del Cda Adriano Battistotti e i consigliere Barbara Biale e Gian Carlo Ghinamo.

«La risposta è stata immediata. Abbiamo da subito implementato le misure precauzionali in merito alla igienizzazione delle sale e dei luoghi comuni a tutela del personale e della clientela. Dobbiamo al senso di responsabilità di tutti i dipendenti se l’azienda è riuscita a superare questo difficile periodo, garantendo ai clienti l’attenzione e il soddisfacimento delle loro aspettative in termini di intrattenimento. Ancora una volta il Casinò ha saputo dare prova di grande professionalità e di capacità organizzativa.

Di questo dobbiamo ringraziare il management, i dipendenti e le organizzazioni sindacali, per il costruttivo confronto. Abbiamo in programma, per i prossimi mesi, prestigiosi eventi d’intrattenimento e un nutrito programma di tornei pokeristici in linea con l’immagine internazionale che ha saputo conquistarsi la nostra Poker Room, in collaborazione con Texapoker. La preoccupazione esiste ma bisogna continuare a ben operare, fiduciosi che tutto possa evolversi rapidamente nel modo migliore per tutti».

Dall’analisi dei risultati mensili si evince che anche a febbraio sono state le slot machines a registrare il maggior gradimento tra la clientela con un incremento percentuale del 16,2% a fronte di € 3,1 milioni di introiti. Offrono, infatti, opportunità d’intrattenimento di livello internazionale sempre più aggiornate anche nei super jackpot. Nel mese appena concluso sono stati 47 i premi centrati del valore superiore a € 4.999 per un montepremi complessivo di € 523.000. Il jackpot più alto è stato conseguito da un giocatore ligure pari a €33.000, seguito da un giocatore francese ( € 29.000).

Nei giochi tradizionali il Black Jack ha totalizzato un incremento del 102% mensile. La Poker Room, che ha consolidato il suo appeal tra i player nelle diverse tipologie di tornei, ha realizzato un ottimo 82% di incremento, un promettente inizio 2020, anno che riserverà ai tanti affezionati pokeristi molte occasioni di intrattenimento con tornei internazionali e ricchi montepremi.