Quantcast

Ossigeno al commercio dallo slittamento delle tasse comunali. Confcommercio e Sanremo On ringraziano

Di Baldassarre e Berio concordano: «Siamo soddisfatti della decisione presa dalla giunta, fondamentale la collaborazione per ripartire»

Sanremo. E’ più che positiva la reazione dei commercianti della Città dei Fiori alla decisione assunta dalla giunta comunale, di slittare al 31 ottobre tutte le tasse comunali in scadenza al 31 di luglio.

Anche se le richieste delle categorie, in primis da parte di Confcommercio e della rete d’impresa Sanremo On, erano ben più forti e andavano nella direzione di una cancellazione totale di alcune tasse, il provvedimento assunto questo pomeriggio da Palazzo Bellevue rappresenta una boccata d’ossigeno quasi salvavita. A spiegarlo è Andre Di Baldassarre, presidente cittadino di Confcommercio: «Come associazione ringraziamo sentitamente l’amministrazione comunale e il sindaco Biancheri per questo segnale dato alle nostre attività e imprese, un messaggio importante. Capiamo come categoria le difficoltà di un Comune a muoversi in un’emergenza che è di carattere nazionale se non mondiale, ma sia chiaro che essa ricade in particolar modo sugli imprenditori. Siamo pronti – continua Di Baldassarre – a dialogare e ad aiutare l’amministrazione in questo momento complicato per tutti. Prima di ottobre auspichiamo un  confronto approfondito con il Comune per capire come poter far ripartire l’economia cittadina, quando sarà ancora più fondamentale fare squadra, essere uniti».

Dello stesso tenore l’opinione di Roberto Berio presidente di Sanremo On: «Siamo soddisfatti di questo intervento dell’amministrazione. Personalmente ho apprezzato molto le parole del sindaco che ha parlato di spirito di collaborazione continuo nell’interesse della collettività. In questo momento difficile credo che la collaborazione, la sinergia, l’ascolto, siano il modo migliore per affrontare l’emergenza e per programmare la ripresa.

Le associazioni di categoria – prosegue Berio – fanno delle richieste, poi le istituzioni valutano. Noi avevamo chiesto interventi più incisivi, però apprezziamo l’intervento del Comune, ancor di più le dichiarazioni di Biancheri che vanno in una direzione da noi auspicata. Aggiungerei una mini proposta: a ottobre, se la ripresa ne richiederà bisogno, potremo pensare di rateizzare i tributi dovuti? E poi un appello ai proprietari dell’immobili: ci vuole una moratoria sugli affitti».