Quantcast
Ponte san ludovico

Coronavirus, rinforzati i controlli in frontiera. Per andare in Francia serve autocertificazione fotogallery

Ecco cosa è cambiato dopo il discorso del presidente francese Macron

Ventimiglia. Dopo l’annuncio del presidente francese Emmanuel Macron, che ieri sera in diretta ha parlato di nuove misure restrittive per arginare il diffondersi del Covid-19, da mezzogiorno per entrare in Francia è necessaria l’autocertificazione così come già da giorni avviene all’ingresso in Italia.

Stamani, al valico di frontiera di Ponte San Ludovico, erano tante le persone invitate dai militari dell’esercito italiano e dalla polizia di frontiera a tornare in Francia: l’aumento dei controlli sistematici ha fermato molti francesi che cercavano di raggiungere Ventimiglia per acquistare sigarette, visto che i prezzi, in Italia, sono molto più convenienti. «Non potete passare, è la legge». La risposta delle forze dell’ordine a chi insisteva.

Da poche ore, gli stessi provvedimenti sono validi anche in Francia. Come ha ripetuto più volte ieri Macron, a fronte della recrudescenza dei contagi da Coronavirus, è necessaria un’ulteriore selezione dei transiti al confine. Anche nel versante francese, dunque, è stato divulgato un modulo (scarica QUI) da compilare, simile all’autocertificazione italiana, in cui evidenziare una giustificata motivazione al proprio  espatrio: motivi di lavoro, sanitari o di comprovata necessità. Nessun problema per i frontalieri, dunque, che possono andare in Francia o nel Principato di Monaco, anche se il numero dei lavoratori in servizio è diminuito, a fronte della chiusura di diverse attività, tra cui bar, ristoranti e negozi.

A verificare la situazione, stamani, è giunto anche il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino che, accompagnato da due agenti della polizia locale, si è accertato di ciò che accade in frontiera. Presente anche il dirigente del commissariato di polizia di Ventimiglia Saverio Aricò.

A chiarire ulteriormente quali siano le modalità per i lavoratori di accedere in Francia è il presidente della associazione Frontalieri Autonomi Intemeli (Fai) Roberto Parodi, che spiega che oltre al modulo di autocertificazione, è necessario possedere un giustificativo del datore di lavoro denominato “Justification de déplacement professione”. Questi documenti sono scaricabili dal sito https://www.gouvernement.fr/info-coronavirus.

«Con questi documenti – dichiara Parodi – E’ permesso, in territorio Francese, viaggiare tra casa e il luogo di esercizio dell’attività professionale, quando sono essenziali per l’esercizio di attività che non possono essere organizzate sotto forma di telelavoro o di viaggio. Ricordo inoltre l’utilizzo, in Italia, dell’autocertificazione predisposta dalle autorità italiane per le stesse motivazioni».

leggi anche
Musica generica
Le proposte
Coronavirus, «interventi urgenti per musica indipendente ed emergente»: l’appello degli operatori dello spettacolo
Vincenzo Giacovelli
Amai energia
Coronavirus, Giacovelli (Uil Trasporti): «Disponibile a trovare soluzioni comuni che limitino il rischio per tutti i lavoratori»
confesercenti imperia
Il decreto
Coronavirus, Confesercenti Imperia: «Finalmente arriva risposta, imprese senza fiato»
fiori serra generica
Grande preoccupazione
Coronavirus, Coldiretti: «Fiori e piante “Made in Liguria” subiscono i contraccolpi dell’emergenza sanitaria»
coronavirus
Il modulo
Troppi positivi al coronavirus fuori dalla propria abitazione: cambia il modulo di autocertificazione
riviera24 - infermiere infermieri
Sanità
Coronavirus, l’appello dell’Ordine degli Infermieri di Imperia: «Siamo in emergenza sanitaria, state a casa»
punto soccorso san Martino
Il bollettino
Coronavirus, al San Martino di Genova morti altri due anziani
Fascia sindaco
L'iniziativa
Coronavirus, i sindaci dell’Imperiese pregano contro la diffusione del Covid-19
Palazzo Bellevue, il Comune di Sanremo
L'avviso
Coronavirus, Comune di Sanremo: «Nuove disposizioni per servizi demografici»
Riviera24- supermercati costa azzurra
Scatta la quarantena
Coronavirus, supermercati della Costa Azzurra presi d’assalto nella notte dopo l’annuncio di Macron
pista atletica generica
Atletica
Coronavirus, Atletica Vallecrosia sospende i corsi
riviera24 - matteo bassetti
Buona notizia
Coronavirus, primo paziente guarito: curato al San Martino con farmaco sperimentale
commenta