Coronavirus, nelle carceri liguri arrivano le tende mobili per il triage sanitario

«Chiediamo che non ci sia nessuna sottovalutazione del fenomeno e si faccia tutto il possibile per impedire l’ingresso del virus, sarebbe devastante», ha dichiarato Pagani dell'Uilpa polizia penitenziaria

Imperia. «Da oggi, la Protezione Civile inizierà il sopralluogo negli istituti penitenziari della regione Liguria da La Spezia a Sanremo per l’installazione di tende mobili per il triage sanitario riservato prevalentemente agli arrestati».

È quanto dichiara Fabio Pagani, per la Uilpa Polizia Penitenziaria, a seguito delle direttive del Ministero della Salute e Giustizia. Pagani aggiunge: «In seguito ai chiarimenti e alle indicazioni del Ministero della Salute e alla Circolare del Capo Dap Ministero della Giustizia, ribadiamo di non voler creare allarmi di alcuna natura, ma parimenti chiediamo che non ci sia nessuna sottovalutazione del fenomeno e si faccia tutto il possibile per impedire l’ingresso nelle carceri del nuovo Coronavirus, che sarebbe evidentemente devastante».

«Nel frattempo ieri pomeriggio a Sanremo ha fatto ingresso un detenuto arrestato a Milano e trasportato a Sanremo in seguito ad ordinanza del Gip di Savona, in isolamento sanitario in via precauzionale al piano terra del carcere di Valle Armea, ci auguriamo che il triage sia stato rispettato – aggiunge il sindacalista – noi, sia come operatori sia come sindacato – conclude – siamo disponibili a fare la nostra parte con lo spirito di servizio e l’abnegazione di sempre, ma è necessario, appunto, che vi sia una regia istituzionale e univoca che si muova su solide basi scientifiche».