Quantcast

Coronavirus, l’istituto Ruffini di Imperia crea una piattaforma digitale

Servirà a fornire supporto normativo e tecnico ai docenti e i migliori servizi possibili di didattica-online agli studenti dei propri corsi

Imperia. «Chissà se fra qualche anno i nostri studenti racconteranno davanti ad un caffè della “scuola al tempo del coronavirus”. Di certo, a voler vedere un pezzetto di azzurro, fra queste cielo di nuvole grigie, c’è che con l’intento di arginare il contagio, e il blocco delle attività scolastiche tradizionale, la scuola ha dato un’accelerata alla messa a punto della didattica digitale a distanza e all’utilizzo delle nuove tecnologie.

Qualche insegnante ha iniziato a proporre video lezioni, qualcun altro ha approntato cartelle condivise con i propri studenti per uno scambio di compiti e correzioni e in questa situazione, l’istituto Ruffini di Imperia ha portato a termine un progetto a cui lavorava già da un a tempo: la creazione di una vera e propria piattaforma digitale» – fanno sapere dall’istituto Ruffini di Imperia.

In questi giorni di emergenza COVID-19 il dirigente scolastico Luca Ronco con la collaborazione di alcuni insegnanti e l’aiuto di tecnici di laboratorio informatico, ha creato e predisposto un vero e proprio portale digitale con l’intento di supportare docenti e studenti in una efficace didattica online.

La piattaforma ha infatti due intenti: fornire supporto normativo e tecnico ai docenti del Ruffini e non è poi, più importante ancora fornire i migliori servizi possibili di didattica-on-line agli studenti dei propri corsi.

iis_logo

Si è iniziato, già nella prima settimana di chiusura, che per l’istituto doveva essere di stop didattico programmato, con l’allestire una piattaforma Google Suite con la quale supportare la didattica a distanza. Già all’inizio di questa settimana ogni classe ed ogni docente aveva a disposizione uni account personalizzato e uno spazio comune su cui pubblicare documenti, condividere file, immagini, e fare video lezioni in diretta e nei prossimi giorni si darà avvio ad una vera e propria novità didattica. Il Ruffini ha messo in campo nuove risorse finanziarie per iniziare a produrre le prime 100 U.D.A. (unità didattiche di apprendimento) da poter offrire ai propri alunni tramite un portale di supporto alla didattica dedicata.

scuola digitale

Ogni U.D.A. sarà formata da una lezione videoregistrata dal docente su diversi argomenti con una serie di link di appoggio per approfondire lo studio, una serie di esercizi per prepararsi ed uno o due esempi di prova di verifica per capire come sarà valutato l’apprendimento.

Una piccola rivoluzione con l’intento di garantire ai propri studenti la migliore offerta possibile e ai propri docenti uno strumento di lavoro proiettato verso il futuro oltre che un patrimonio di risorse da ampliare anche in tempi di didattica tradizionale.