Coronavirus, il bordigotto Oliviero Troia può tornare a casa: «L’Uae Team Emirates termina la quarantena volontaria»

«Con il risultato negativo del terzo e ultimo tampone, la squadra ha deciso di rientrare in Europa»

Bordighera. Dopo quindici giorni bloccato in hotel, il bordigotto Oliviero Troia può finalmente tornare a casa.

La permanenza, in via precauzionale, del giovane ciclista nella camera dell’albergo in cui alloggia negli Emirati Arabi Uniti, insieme al suo compagno di stanza Davide Formolo, che ha documentato, per passare il tempo, con video e storie sui social, è giunta alla fine. Gli ultimi tamponi sono risultati negativi e così ora ha il via libera definitivo per poter tornare in Europa.

«La UAE Team Emirates termina la quarantena volontaria. Con il risultato negativo del terzo e ultimo tampone e la fine della quarantena, la squadra degli Emirati ha deciso di rientrare in Europa - fa sapere Olly su InstagramPeriodo di osservazione necessario per poter essere sicuri del non contagio per quelli negativi e di manifestarsi per gli altri, garantendo così la salute delle persone care a casa, i compagni di squadra e l’intera comunità del ciclismo. Rimarranno invece negli UAE, dove sono seguiti nel percorso curativo ospedaliero, i casi risultati positivi nel frattempo. Le loro condizioni di salute sono buone e sotto controllo».

Una buona notizia per Olly che finalmente "è libero", come sottolinea nelle sue stories.


Visualizza questo post su Instagram

La UAE Team Emirates termina la quarantena volontaria Con il risultato negativo del terzo e ultimo tampone e la fine della quarantena, la squadra degli Emirati ha deciso di rientrare in Europa. Periodo di osservazione necessario per poter essere sicuri del non contagio per quelli negativi e di manifestarsi per gli altri, garantendo così la salute delle persone care a casa, i compagni di squadra e l’intera comunità del ciclismo. Rimarranno invece negli UAE, dove sono seguiti nel percorso curativo ospedaliero, i casi risultati positivi nel frattempo. Le loro condizioni di salute sono buone e sotto controllo. Per motivi di privacy non verranno rilasciati ulteriori dati e informazioni in merito. UAE Team Emirates ends voluntary quarantine With the negative results of the third and final block of testing and the quarantine period now at an end, the Emirati team have decided to return to Europe. This observation period was necessary to be sure of non-contagion for negative riders and staff, and also to allow the time to show the positive results of the others. These measures were to protect the health of loved ones at home, fellow teammates and the wider cycling community. The cases that have proved positive in the meantime will remain in the UAE, where they will remain in the best of care in hospital. Their health is good and under control. For privacy reasons, no further details will be released at this time.

Un post condiviso da Oliviero Troia (@olivierotroia) in data: