Quantcast

Coronavirus, Costa Azzurra e Monaco prolungano il coprifuoco fino al 15 di aprile

Per i Comuni costieri e per quelli con oltre 10mila abitanti

Mentone. Vietato uscire di casa dalle 22 alle 5 del mattino. Il coprifuoco, imposto dalla prefettura delle Alpi Marittime e dal Principato di Monaco per arginare la diffusione del coronavirus, è stato prolungato fino al 15 di aprile. Il dispositivo è valido nei comuni costieri e in quelli con più di 10mila abitanti. Chi non rispetta l’ordinanza, rischia multe dai 135 ai 375 euro.

E’ consentito lasciare la propria abitazione, o transitare nelle aree interessate dal coprifuoco soltanto per motivi di lavoro, motivi di salute, assistenza a persone vulnerabili o ai bambini, e interventi di interesse generale su richiesta dell’amministrazione. In tutti i casi, è necessario disporre di un certificato di viaggio speciale.

I comuni interessati sono: Nizza, Cannes, Antibes, Cagnes-sur-mer, Grasse, Le Cannet, Mentone, Saint-Laurent-du-Var, Vallauris, Mandelieu-la-Napoule, Mougins, Vence, Villeneuve-Loubet, Beausoleil, Valbonne, Roquebrune-Cap-Martin, Carros, La Trinité, Théoule, Villefranche-sur-mer, Saint-Jean-Cap-Ferrat, Beaulieu-sur-mer, Eze e Cap-d’Ail.