Quantcast
"ci vediamo su r24"

CAV, da 25 anni un rifugio per le mamme in difficoltà. Tonegutti: «Assistito migliaia di donne sole»

Il Centro di Aiuto alla Vita festeggerà domenica 10 maggio il traguardo raggiunto

Sanremo. Venticinque anni al fianco delle mamme sole e in difficoltà. E’ un traguardo storico quello che ha appena raggiunto il Centro Aiuto alla Vita, associazione no profit impegnata in forme di sostegno alle donne sole, con gravidanze difficili o alle famiglie che vengono a trovarsi in situazioni di estrema difficoltà. L’intervista di oggi per la rubrica “Ci vediamo su Riviera24” è dedicata a questa realtà, oggi rappresentata da Sara Tonegutti.

«Abbiamo assistito migliaia di mamme», spiega la presidente della onlus con sede nella Città dei Fiori che festeggia anche un altro traguardo: i vent’anni della casa di accoglienza di Taggia “Miracolo della vita”. Era il febbraio del 1995 quando monsignor Giacomo Barabino, vescovo della diocesi Ventimiglia Sanremo, chiede aiuto a suor Noelia Mateo, consulente di grande esperienza del consultorio diocesano Centro Promozione Famiglia di Sanremo, e al parroco don Daniele Bisato, per trovare un gruppo di persone di buona volontà disponibili a far rinascere un Centro Aiuto alla Vita in Diocesi. Nasce così a Sanremo il Movimento per la Vita che poi costituirà il suo progetto più impegnativo, quello della casa di accoglienza di Taggia, nella quale, ogni anno, vengono accolte un centinaio di famiglie, alcune delle quali si costituiscono nel periodo di permanenza passato all’interno della struttura tabiese (sono decine i bimbi che vi nascono ogni anno).

«Io ero una volontaria come le altre – continua Tonegutti – anche se all’inizio della mia esperienza non prestavo sostegno psicologico. Ho imparato dalle altre volontarie come ascoltare le donne. E’ un’aspetto fondamentale del nostro lavoro perché le persone che si rivolgono a noi hanno problemi molto pesanti che nessuno vuole ascoltare. Cercare di prendersi questi problemi sulle nostre spalle per aiutare le donne nel miglior modo possibile, è il compito più difficile della nostra missione».

(Ascolta l’intervista completa nel video di Riviera24.it)

commenta