Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia celebra il Giorno del Ricordo alla foiba di Basovizza fotogallery

Erano presenti la massime autorità regionali del Friuli Venezia Giulia e rappresentanti della Presidenza del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati

Più informazioni su

Basovizza. L’anno scorso il Comune di Vallecrosia ha dedicato una stele, nei pressi della Piazza della Stazione Ferroviaria, ai “Martiri delle Foibe”, con una cerimonia organizzata insieme al gruppo cittadino dell’Associazione Nazionale Alpini. Quest’anno ha inteso onorare l’impegno di commemorare tutti gli anni i tanti innocenti uccisi sul confine orientale e l’esodo del cittadini istriani, dalmati e giuliani, con una visita, proprio in occasione della ricorrenza nazionale dedicata alla memoria del 10 febbraio, alla foiba di Basovizza sulle alture di Trieste.

La delegazione guidata dalla Vice Sindaco Marilena Piardi, composta dall’assessore comunale delegato alla Pubblica Istruzione Giuseppe Ierace, dal Consigliere Dennis Perrone, da cinque membri dell’Associazione Nazionale Alpini con il Presidente zonale d’Imperia e quello del gruppo di Vallecrosia, oltre che da due esuli, tre professori e quaranta studenti dell’Istituto Andrea Doria di Vallecrosia, ha presenziato alla cerimonia ufficiale presso la foiba di Basovizza lunedì 10 febbraio. Erano presenti la massime autorità regionali del Friuli Venezia Giulia e rappresentanti della Presidenza del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Tra i giovani studenti vallecrosini ha partecipato, quasi al completo, il Consiglio Comunale dei Ragazzi guidato dal giovane Sindaco Mattia Ferrari.

L’iniziativa finanziata da un’associazione di esuli della diaspora giuliana, istriana e dalmata, con un contributo del Comune di Vallecrosia, si è avviata il giorno 9 mattina con la partenza in pullman dalla Riviera. Nel pomeriggio dello stesso giorno sono stati visitati alcuni monumenti a Trieste.

Nel pomeriggio di lunedì 10 febbraio, dopo la cerimonia di commemorazione ai martiri delle foibe, è stato visitato il Campo Profughi di Padriciano. La delegazione di Vallecrosia è stata poi ricevuta dal Presidente del Consiglio Comunale e dall’Assessore comunale delegato alla Pubblica Istruzione di Trieste.

Martedì 11 febbraio è programmata la visita al Civico Museo della Civiltà Istriana Fiumana Dalmata e il rientro a Vallecrosia.

L’Amministrazione comunale rivolge un sentito ringraziamento all’esule istriano di seconda generazione Alessandro Altin, al Presidente del gruppo Associazione Nazionale Alpini di Vallecrosia Giuseppe Turone e all’impiegata comunale addetta alla Pubblica Istruzione Cinzia Benincasa per il lavoro organizzativo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.