L'incontro

Riuscito il convegno del Lions Club Ventimiglia sul tema del “Codice rosso”

Dedicato alla corsia preferenziale per le vittime di violenza di genere resa possibile dalla legge n° 69 del 19 luglio 2019

Ventimiglia. Come avviene nei Pronto Soccorso, dove il “codice rosso” ha la priorità assoluta, anche per le vittime di violenza di genere esiste ora una corsia preferenziale, grazie alla legge n° 69 del 19 luglio 2019. Il Lions Club Ventimiglia, con il patrocinio del Comune di Ventimiglia e dell’Associazione Italiana Donne Medico ha approfondito, con relatori qualificati, questa tematica lo scorso giovedì 6 febbraio presso la sala Squarciafichi del Forte dell’Annunziata a Ventimiglia, la sala non è riuscita a contenere tutto il pubblico interessato nonostante l’orario pomeridiano e la giornata lavorativa.

Dopo i saluti delle Autorità presenti, tra i quali il deputato ventimigliese onorevole Flavio Di Muro e il sindaco della Città Gaetano Scullino, i relatori dell’incontro sono stati introdotti dal dirigente del Commissariato di Polizia di Stato di Ventimiglia, il vice questore Saverio Aricò, è seguita poi la dotta, ma anche pratica, relazione del Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Imperia Paolo Luppi che ha trattato la parte giuridica e delle procedure, ha concluso la psicologa Federica Lotteri Baldassarri che ha relazionato in merito allo stress emotivo dei vari attori che intervengono per supportare la vittima (parenti, appartenenti alle Forze dell’Ordine, medici, psicologi, assistenti sociali, avvocati).

Questi operatori concorrono nel trattare il caso a “caldo”, spesso in urgenza (non è detto solo per le violenze sessuali, sono più frequenti le violenze domestiche fisiche e psicologiche) e sono talvolta colpiti dalla sindrome di “burnout”, dannosa anche per una corretta gestione del caso nell’immediatezza dei fatti.

La Legge 19 luglio 2019, n. 69 (recante “Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere”) denominata “Codice Rosso”, che è già vigente dal 9 agosto 2019, include incisive disposizioni di diritto penale sostanziale, così come ulteriori di indole processuale.

Tra le novità in ambito procedurale, è previsto uno “sprint” per l’avvio del procedimento penale per alcuni reati: tra gli altri maltrattamenti in famiglia, stalking, violenza sessuale, con l’effetto che saranno adottati più celermente eventuali provvedimenti di protezione delle vittime.

Molto interessanti gli spunti di riflessione e i contributi recepiti dal pubblico durante il dibattito, in particolare l’intervento dell’assessore delegata ai Servizi Sociali del Comune di Ventimiglia Mabel Riolfo che ha portato alcuni interessanti dati sulla cultura della prevenzione alla violenza di genere nel Distretto Intemelio. Il dibattito è stato chiuso dalla sintesi del vice governatore del Distretto Lions 108 Ia3 Senia Seno.

Con questa conferenza, che segue quella sulla cultura della donazione degli organi dello scorso 18 gennaio e che precede quella di sabato 7 marzo alle 16, sull’impegno in politica delle donne ventimigliesi (Biblioteca Aprosiana-Chiostro S. Agostino), il Lions Club Ventimiglia intende anche aprirsi alla Comunità con una serie di argomenti d’attualità locale e nazionale.

commenta