Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospite Gaetano Scullino: «Guibal vuole chiudere la frontiera? È in campagna elettorale…»

Il primo cittadino di Ventimiglia risponde al suo collega d'Oltralpe

Sanremo. Il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino ospite dei nostri studi per il caffè pomeridiano fa il punto sui provvedimenti assunti per l’emergenza Coronavirus dalla sua amministrazione affrontando anche i delicati rapporti con la vicina Francia e la minaccia del sindaco di Mentone Jean-Claude Guibal di chiudere le frontiere mettendo a rischio il lavoro di 6000 frontalieri che ogni giorno dall’estremo Ponente si recano Oltralpe e in particolare nel Principato di Monaco.   

Gaetano scullino caffè

«Cerchiamo sempre di salvaguardare i nostri concittadini -sottolinea Scullino –  e lo facciamo con particolare interesse ed attenzione pur senza drammatizzare. Siamo città di confine abbiamo uno scambio commerciale e culturale continuo con la Francia. L’iniziativa del sindaco Guibal di chiudere le frontiere? Non dimentichiamo che è in campagna elettorale, ma l’ipotesi si sospendere Schengen è stata esclusa dalla stesso Prefetto  delle Alpi marittime».

Gaetano Scullino, 6 mesi dopo la sua elezione, affronta anche temi amministrativi, in particolare il porto prossimo alla conclusione, l’area franco-urbana, il Piano parcheggi e la Pista ciclabile.

«Mi aspettano 5 anni di duro lavoro -dice Scullino –  ma  non finirò mai di ringraziare i ventimigliesi per la possibilità che mi è stata data con un  ampio mandato del 54 per cento dei consensi. I cittadini di Ventimiglia non solo hanno capito l’ingiustizia che  avevo subito, ma avevo lasciato un buon ricordo nella mia prima esperienza di sindaco. A proposito proprio del porto degli Scoglietti era stato avviato  proprio dalla mia prima amministrazione no dimemtichiamolo. Il 7 luglio ci sarà l’inaugurazione di questa opera pubblico-privata, una grande soddisfazione.  Per quanto riguarda la zona franco-urbana è partita un po’ con un passo in avanti e uno indietro, ma è una opportunità enorme. In ballo duemila posti di lavoro. Stiamo cercando di sdemanializzarla  per  metterla sul mercato e far si che possano arrivare le aziende e dare il definitivo impulso alla zona di Ponente della città. Così come sono strettamente collegati i circa 1000 parcheggi, nel senso della dismissione delle aree ferroviarie. Nel giro di un mese faremo il nuovo accordo di programma con le Ferrovie. Con queste aree date al Comune, oltre ai parcheggi i ventimigliesi avranno una pista ciclabile dal Nervia fino alla stazione».

Scullino, infine, affronta temi più strettamente politici.  In merito alle fibrillazioni che ultimamente hanno un po’ agitato le acque nella sua maggioranza le giustifica come «ardori giovanili nell’ambito di una sana concorrenza tra liste» e conferma in vista delle Regionali l’appoggio alla candidatura del presidente uscente Giovanni Toti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.