Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuova rete museale di Imperia, pubblicato il bando per la concessione

L'assessore Roggero: «Più servizi, più valorizzazione del territorio e meno costi»

Più informazioni su

Imperia. È stato pubblicato il bando di gara europea per la concessione della nuova rete museale della Città di Imperia. La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata al 30 marzo. La nuova rete museale comprenderà il Museo di Arte Contemporanea di Villa Faravelli, il Museo Navale, il Planetario e Villa Grock.

Il futuro concessionario dovrà avere i seguenti requisiti minimi: uno statuto/regolamento per ogni istituto, un documento finanziario con entrate e uscite annuali, designare un direttore e dei responsabili, apertura minima di 24 ore settimanali per ogni singolo museo con inclusione del sabato e/o domenica, migliorare l’accessibilità, implementare le attività di comunicazione. L’amministrazione comunale manterrà le funzioni di indirizzo e di controllo attraverso un comitato scientifico.

La concessione sarà di 12 anni. Il concessionario dovrà individuare idonee figure professionali atte a garantire i servizi (ad esempio: procedure amministrative, economiche e finanziarie, gestione del personale, didattica, comunicazione, promozione e marketing, vigilanza, accoglienza e servizi tecnici).

La concessione prevede la realizzazione di un bar e di un bookshop al Museo Navale e nel parco di Villa Faravelli e la presenza di un punto IAT istituzionale presso il Museo Navale. Il concessionario si farà carico del pagamento di tutte le utenze necessarie alla gestione delle strutture, alla manutenzione ordinaria e alle pulizie e procederà alla riscossione diretta dei proventi derivanti dalla bigliettazione e dalle attività di bar e bookshop.

A carico del Comune ci sarà un unico corrispettivo, nella forma di un canone annuo di 200 mila euro, iva esclusa. Confrontato con le uscite a bilancio per la gestione attuale, si avrà sui 12 anni un risparmio di circa 129 mila euro all’anno.

«La pubblicazione del bando è il punto di arrivo di mesi di lavoro. Il nuovo sistema ci permetterà di migliorare la qualità dei servizi museali offerti al pubblico, di razionalizzare le risorse e di valorizzare maggiormente il territorio», commenta l’assessore alla Cultura Marcella Roggero. «L’aggiunta di Villa Grock, voluta fortemente dal sindaco Scajola, rappresenta un tassello importante per lo sviluppo del turismo culturale in città. L’intera rete museale permetterà a Imperia di attrarre più visitatori e di affermarsi come località turistica di qualità».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.