Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, processo Feola alle battute finali: il 20 maggio discussione e sentenza foto

Ai familiari un risarcimento che si aggira sui 400mila euro

Imperia. Si avvia alle battute finali il processo per la morte Mauro Feola: il 20 maggio si torna in aula per discussione finale e sentenza.

Lo ha  stabilito il giudice Laura Russo che stamattina ha rigettato le istanze istruttorie, perché ritenute superflue, presentate da Erminio Annoni difensore dei due imputati, gli ex bagnini Aldo De Notaris, 68 anni e Caterina Pandolfi, 22 anni dopo la modifica del capo di imputazione richiesta dal pubblico ministero Maria Paola Marrali.

De Notaris e Pandolfi sono chiamati a rispondere di omicidio colposo in concorso per la morte di Mauro Feola, l’imprenditore di dianese di 50 anni annegato nel tratto di mare antistante i bagni Papeete Beach di Oneglia nel luglio 2015.

Nel frattempo si registra l’uscita di scena delle parti civili: i familiari di Feola hanno, infatti, comunicato in aula di aver ricevuto da parte della compagnia assicuratrice, l’Unipol Sai,  il risarcimento dei danni.  L’ammontare  complessivo si aggira sui 400mila euro.

Mauro Feola si era gettato fra le onde per soccorre il figlio che allora aveva 15 anni  e che era in difficoltà mentre faceva il bagno con il mare agitato. L’imprenditore era riuscito a spingere il ragazzo fuori dall’acqua, ma era stato poi trascinato via dalla furia mare.

Secondo il pubblico ministero quel giorno di luglio, i bagnini avrebbero dovuto, effettuare l’analisi delle condizioni dei fondali della baia e dotarsi preventivamente di strumentazione facoltativa quale caschetto e rescue tube, circostanze che sono state,  inserite nel capo di imputazione.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.