Imperia, le rappresentanze di quattro paesi europei in arrivo al Ruffini foto

22 studenti provenienti da Romania, Slovacchia, Spagna e Turchia accompagnati dai loro insegnanti saranno ospiti dell'Istituto tecnico

Imperia. Un inizio di settimana internazionale al Ruffini. Sono in arrivo, infatti, le rappresentanze di 4 paesi europei, che partecipano ad un Erasmus+ dal titolo “We are all human beings”.

22 studenti provenienti da Romania, Slovacchia, Spagna e Turchia accompagnati dai loro insegnanti saranno ospiti dell’Istituto tecnico per affrontare una settimana di lavori di gruppo, discussioni e approfondimenti sulle tematiche di inclusione, migrazione ed islamofobia con la collaborazione della professoressa Susanna Bernoldi, volontaria della Caritas e responsabile dell’AIFO.

Il progetto, al suo secondo anno, vede la nostra città come terza tappa e terminerà il prossimo mese di aprile con l’ultima mobilità nella città di Tokat in Turchia. La giornata di oggi vedrà il gruppo ricevere il saluto del sindaco Claudio Scajola, e nel pomeriggio visiterà Villa Grock, uno dei gioielli della città.

Nelle prossime giornate il gruppo avrà modo di visitare il Galata Museo del mare, con particolare attenzione alla sezione dedicata alla memoria e migrazione, e assisterà, a scuola, alle testimonianze di alcuni rifugiati.

Ci saranno interventi di don Rito Alvarez che racconterà la sua esperienza e di Hamza Roberto Piccardo per partecipare con tutti gli studenti alle di discussioni sui temi interreligiosi e sull’integrazione dei musulmani nella nostra città.

Un’occasione per raccogliere anche le esperienze dei numerosi studenti stranieri del Ruffini che racconteranno il loro vivere quotidiano con le loro comunità ben inserite nel tessuto cittadino imperiese. Gli studenti stranieri, ospiti delle famiglie di studenti dell’Istituto avranno modo di apprezzare anche altre bellezze della città e di vivere la nostra quotidianità. Lingua veicolare l’inglese e quindi una buona occasione per “internazionalizzare” le competenze dei ragazzi del Ruffini.

Una scuola viva ed aperta sul mondo, che permette di arricchire il proprio curricolo scolastico di esperienze di vita fondamentali per sviluppare quel senso di cittadinanza e di appartenenza tanto importanti nella società.