Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#Festival2020, le pagelle dell’ultima serata. Tutti i voti a big, ospiti e presentatori foto

Esilarante Fiorello che sul palco ammette: «Mi sono addormentato nei camerini, te lo giuro Ama, non è uno scherzo»

Più informazioni su

Sanremo. Sembra impossibile, ma Sanremo2020 è finito. E già questa sarebbe una notizia, visto che Amadeus ha tenuto la gente incollata davanti alla tv più Mentana con le maratone elettorali. La serata in ogni caso è andata liscia come l’olio, tra gag e musica.

Banda dell’Arma dei Carabinieri. Compie 100 anni e apre, con l’Inno di Mameli, per la prima volta, l’ultima serata del Festival di Sanremo. Un momento emozionate che ci rende orgogliosi di essere italiani. «Un simbolo che unisce tutta l’Italia», dice Amadeus, che congeda così la banda: «Grazie all’Arma dei Carabinieri». Voto: 10.

Michelle Zarrillo. Per una volta arriva primo, almeno in scaletta. La sua “Nell’estasi o nel fango” è bella, ma un po’ scontata. Voto: 6.

Elodie, abbiamo capito che anche tu hai le tette. Se ti metti lo scollo a V ombelicale con seno strizzato effetto pin-up e balli, non c’è bisogno che te le tocchi di continuo: le abbiamo già viste anche da noi. La canzone però è forte. Nel complesso, voto: 7.

Mara Venier che si toglie le scarpe per scendere le scale dell’Ariston. Incommentabile. Voto: 4

Enrico Nigiotti canta “Bacimi adesso”. Il ritornello resta in testa. E basta. Voto: 6

Fiorello diverte il pubblico perché il primo a divertirsi è proprio lui. Esilarante il suo “riassunto” della serata precedente: «Ieri c’erano cose là dietro che sembrava “Delirio a Las Vegas” – dice -. C’era Morgan che rincorreva Bugo; Rita Pavone che giocava a burraco con Dua Lipa, Pierò Pelù che struccava Achille Lauro». Poi scende in platea, saluta il figlio dell’amico Ama e dice: «C’è il figlio di Amadeus che quando è iniziato il Festival aveva 8 anni e adesso ne ha 11». 
Il Fiorello show non delude mai. Voto: 10.

Amadeus in versione Maria de Filippi arriva sul palco. Fiorello lo aveva detto: «Se gli ascolti vanno bene, vieni sul palco con la parrucca bionda». E lui lo ha fatto. Poi con Fiorello, gli “Amarello” (Amadeus + Fiorello) canta “Un mondo d’amore” di Morandi. Evidentemente dedicata a Bugo e Morgan. Voto: 10.

Irene Grandi. Che grinta! E’ uno schianto anche con il sacco di iuta da bozzolo di larva grigio che ha scelto per calcare il palco dell’Ariston. Voto: 8 e mezzo.

E’ il grande ritorno di Diletta Leotta. Almeno oggi  ha messo un vestito con lo strascico così pulisce il palco e si rende utile. Voto: 5

Alberto Urso. La cosa positiva della sua esibizione è che è l’ultima. Voto: 4 e mezzo.

Diodato riesce a far rumore anche senza urlare. Una rarità sul palco dell’Ariston. Voto: 9.

Marco Masini con “Il confronto” torna all’Ariston ed è un successo. Voto: 7 e mezzo.

Leo Gassmann torna da vincitore sul palco dell’Ariston con la sua “Vai bene così”. E finalmente può tornare a casa che lunedì alle 8 deve andare all’università (come ha ripetuto 100 volte in cinque giorni). Voto. 9.

Tiziano Ferro non ne può più del #Festival2020. Ora si applaude pure da solo, ma almeno ha smesso di piangere. Forza Tiziano, stasera è l’ultima. Voto: 6 e mezzo.

Quel discolaccio di Piero Pelù “scippa” una borsa a una signora ingioiellata in prima fila e la fa vorticare sul palco. Si trasforma in gobbo di se stesso, scrivendo parte del testo sul suo petto, che mostra nudo. Il “Gigante” è lui, della musica. Voto: 9.

Francesca Sofia Novello ha passato la notte in camerino. La stanza d’albergo la lascia a Valentino, giustamente. Voto: 5.

Levante canta “Tikibombom”. Il pubblico non ha ancora capito cos’è. Ma lei è la più originale tra le donne in gara. Voto: 7.

Pinguini Tattici Nucleari sono il pop. Voto: 8 e mezzo.

Achille Lauro. Dopo averlo vilipeso sui social, gli italiani hanno iniziato a guardare il Festival per vedere in cosa si sarebbe trasformato l’esibizione successiva. E’ il re dello showbiz. Voto: 10

Junior Cally. “No, no, no, no grazie”. Ecco, lo dice da solo. Voto: 5.

Raphael Gualazzi. La sua “Carioca” è trascinante. Voto: 7

Tosca ha una bella voce, ma la canzone è troppo lagna e in un Festival infinito come quello di Amadeus ha l’effetto di far dormire la gente. Voto: 5

Francesco Gabbani ha la canzone perfetta: è il riassunto di 70 anni di Sanremo, parla d’amore, non è troppo impegnativa, entra in testa facilmente. Voto: 8 e mezzo.

Rita Pavone. Ha 74 anni. Ragazzi ha 74 anni! Ed è più giovane di tutti gli altri messi insieme. 10

Le Vibrazioni cantano con la direzione di Beppe Vessicchio. Anzi. Beppe Vessicchio dirige con Le Vibrazioni sul palco. Voto: 8 e mezzo.

Antonacci e i suoi successi emozionano l’Ariston. Voto: 8.

Elettra Lamborghini questa sera ha provato a cantare. Poi però ha deciso anche di scendere le scale del palco e le due cose insieme non le sono riuscite. Ma è la sua esibizione migliore di tutta la kermesse. Canta “Musica e il resto scompare”, ma una tetta le esce dalla tuta (e non scompare). Voto: 7.

Rancore canta per ultimo all’una di notte. Qualcuno ancora lo ha sentito. Voto: 7.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.