Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Imperia al via un’escursione nella valle della Giara e nei suoi borghi

I borghi di Rezzo nascondono anche tesori artistici come i cicli di affreschi presenti nel Santuario di Rezzo ad opera del pittore Guido da Ranzo e architettonici come il castello dei Marchesi Clavesana costruito nel XVII secolo

Più informazioni su

Imperia. Domenica 23 febbraio verrà organizzata un’escursione nella valle della Giara e nei suoi borghi.

La storia della valle della Giara e dei suoi borghi (Rezzo, Lavina e Cenova) si perdono nei meandri del tempo, facendo risalire le proprie origini al periodo barbarico. Un territorio da sempre conteso per l’importanza strategica nei collegamenti tra la costa ligure e il basso Piemonte e famoso per l’abilità artigiana dei suoi abitanti nonché per l’immensa faggeta (circa 800 ha) che rappresentava la principale fonte di reddito insieme all’agricoltura e pastorizia.
Ma i borghi di Rezzo nascondono anche tesori artistici come i cicli di affreschi presenti nel Santuario di Rezzo ad opera del pittore Guido da Ranzo e architettonici come il castello dei Marchesi Clavesana costruito nel XVII secolo.

Innumerevoli anche le chiese e cappelle che arricchiscono e proteggono la vallata a testimonianza del radicato culto dei Santi. La valle è infine caratterizzata da diversi e affascinanti ponti di origine medievale che collegavano i due versanti. Un’escursione di notevole pregio storico-artistico ma anche naturale che regalerà ai partecipanti numerosi approfondimenti sulla storia e cultura del nostro territorio.

L’escursione parte dall’abitato di Lavina percorrendo una facile mulattiera che costeggia il torrente Giara di Rezzo attraversando i numerosi ponti presenti al fresco del bosco di castagno. Dal ponte della Serra ci si sposterà dal fondo valle risalendo sulla strada provinciale da dove un sentiero condurrà i partecipanti sopra l’abitato di Rezzo in direzione del Santuario. Da qui si proseguirà su una mulattiera che condurrà nel cuore del borgo e al castello dei Clavesana. Da Rezzo si riguadagnerà il fondo valle tornando al ponte della Cianca e infine di nuovo all’abitato di Lavina.

Scheda tecnica
Percorso ad anello
Dislivello: 300 m
Tempi percorrenza: 5.30 ore
Lunghezza: 13 km
Difficoltà: Escursionistica

Dati logistici
(Spostamento con mezzi propri)
ore 8.30 Parcheggio Agnesi (Oneglia, Imperia)
ore 9.30 presso il parcheggio della Chiesa parrocchiale a Lavina (Rezzo, IM)
ore 16.00 orario indicativo di fine attività

Per info e prenotazioni contattare Matteo Serafini – GAE al 333 6853041.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.