Quantcast

Coronavirus, l’Università di Genova chiude: «Lezioni sospese per una settimana»

Decisione del rettore «vista l'ampia area di provenienza degli studenti», gli spazi restano comunque fruibili

Genova. Sospesa per una settimana l’attività didattica dell’Università di Genova. È la decisione presa dal rettore Comanducci in seguito all’emergenza Coronavirus.

«Al fine quindi di contribuire a ridurre gli spostamenti di grandi numeri di soggetti, vista l’ampia area di provenienza e la numerosità degli studenti del nostro Ateneo, abbiamo deciso cautelativamente di sospendere per una settimana ogni attività didattica (lezioni e esami) a partire da domani, lunedì 24 febbraio, garantendo, nella misura del possibile, che date e scadenze del calendario accademico saranno adeguate di conseguenza. L’ateneo e i suoi spazi rimangono comunque aperti e fruibili, comprese le biblioteche», ha comunicato il rettore Comanducci in una lettera inviata a docenti, studenti e persone.

«Stiamo seguendo l’evoluzione dell’infezione da Coronavirus 19nCoV in Liguria e nel resto del Paese, attenti alle indicazioni che ci provengono dalle istituzioni preposte alla tutela della salute pubblica, e ai suggerimenti dei nostri specialisti in campo medico. La situazione, sempre più seria, richiede di attuare misure appropriate nell’interesse della comunità accademica e della popolazione ligure», ha scritto il rettore.

«Sono consapevole che questa decisione creerà dei disagi, che cercheremo però di attenuare attraverso interventi di riprogrammazione delle attività didattiche», conclude la nota.