Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Casa Serena, in consiglio comunale l’odg di Fratelli d’Italia: «Dipendenti mantengano posto pubblico a Sanremo»

Dopo l'inserimento della struttura nel piano di alienazione

Sanremo. C’è un ordine del giorno urgente che verrà discusso il prossimo 3 marzo in consiglio comunale a Sanremo. E’ quello scritto a quattro mani dai consiglieri di Fratelli d’Italia Luca Lombardi e Federica Cozza e riguarda Casa Serena e la decisione di inserirne la vendita nel piano di alienazione. La preoccupazione dei due consiglieri comunali è per i dodici lavoratori della struttura che potrebbero vedersi privati del contratto pubblico che attualmente li qualifica come dipendenti comunali. Per questo Lombardi e Cozza chiedono a gran voce di «mantenere i dipendenti comunali interessati dal paventato passaggio alla società di gestione privata di Casa Serena all’interno del perimetro occupazionale del Comune di Sanremo».

Di seguito il testo completo dell’odg:

PREMESSO che la Giunta ha deciso di inserire la vendita di Casa Serena nel piano di alienazione prevedendo di far rientrare nelle casse comunali una cifra di circa 11 milioni di euro, necessari per far fronte alle emergenze legate ai cosiddetti sotto servizi, in particolare per la messa in sicurezza di acquedotto e fognature e agli eventi calamitosi degli ultimi tempi;

SOTTOLINEATO che ad oggi a Casa Serena sono impiegati anche dodici dipendenti comunali (uno di categoria A, 5 di categoria B, 6 di categoria C) che svolgono diverse mansioni all’interno della struttura;

EVIDENZIATO il timore manifestato dai dodici dipendenti comunali di passare da un rapporto di lavoro pubblico ad uno di natura privatistica una volta che la struttura sanitaria verrà privatizzata;

VISTO che il Comune ha chiesto un parere alla Corte dei Conti in merito alla questione dei dipendenti comunali di Casa Serena;

APPURATO che i giudici della Corte dei Conti hanno espresso parere in questi termini: “…il passaggio del personale non è automatico ma consegue alla preventiva ponderazione dell’ente pubblico che individui, di volta in volta, le misure da attivare tra le diverse opzioni disponibili e le unità di personale interessate alla cessione. Tale ponderazione deve essere effettuata tenendo conto, nell’ambito della primaria necessità di assicurare un efficace ed efficiente svolgimento della funzione trasferita, delle esigenze di conseguire economie di gestione e, comunque sia, di non incrementare la spesa nonché di tutela delle unità coinvolte…”;

SOTTOLINEATO che, sempre in merito al reintegro dei dipendenti comunali, i giudici scrivono “…il riassorbimento deve avvenire prima di poter effettuare nuove assunzioni mediante l’utilizzo di procedure di mobilità di cui al D.Lgs. 165/2001”;

RICORDATO che il Comune di Sanremo ha indetto nei mesi scorsi un bando per 17 posti di istruttore amministrativo, categoria C;

IMPEGNA
Il Sindaco e la Giunta comunale

a mantenere i dipendenti comunali interessati dal paventato passaggio alla società di gestione privata di Casa Serena all’interno del perimetro occupazionale del Comune di Sanremo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.