Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arrestato per mafia il fratello di Rosaria Costa, la vedova dell’agente ucciso a Capaci che ora vive nel sanremese

«Se le accuse saranno provate dovranno buttare via le chiavi della cella», dichiara la Costa

Sanremo. «Se le accuse saranno provate, dovranno buttare le chiavi della cella. La legge è uguale per tutti. Mi dissocio da tutti, da mio fratello e da questi mafiosi che avvelenano il mondo. Mi telefonano tanti adesso, dicendo che mi sono vicini. Ma non sono vicina io a quest’uomo che il destino mi ha assegnato come una croce, adesso sono pronta a ripudiarlo». Lo ha dichiarato al Corriere della Sera  Rosaria Costa, la vedova di Vito Schifani, uno dei tre poliziotti morti nella strage di Capaci col magistrato Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo, il 23 maggio 1992, a proposito dell’arresto del fratello Giuseppe, col quale non ha più rapporti da anni,  avvenuto ieri a Palermo per associazione mafiosa .

Rosaria Costa che ora vive nel sanremese ai funerali  del marito in lacrime aveva invitato i boss mafiosi ad inginocchiarsi per chiedere perdono.

Nel maggio del 2015 aveva partecipato alla festa della polizia a Imperia portando la sua testimonianza e rivolgendosi in modi particolare ai giovani.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.