Quantcast

Al Palafiori arriva il concorso di bellezza “Una miss per Sanremo 2020”

Le concorrenti saranno protagoniste di un flash mob in piazza Colombo per dire stop alla violenza contro le donne

Più informazioni su

Sanremo. Grande attesa per “Una miss per Sanremo 2020” per dire no al femminicidio, la manifestazione si terrà mercoledì 5 febbraio presso la Sala Tengo al Palafiori.

La conduzione della manifestazione sarà affidata a Simona Daversa speaker radiofonica e conduttrice televisiva. Oltre a lei, sono previsti numerosi ospiti dello spettacolo, musica, cinema e moda. Circa trenta saranno le partecipanti per le categorie Miss e Lady che saranno truccate e pettinate da Gianni Graziano di Milano noto Hair Stilyst responsabile dell’Agenzy Eli Hair gruppo Internazionale che collaborare con varie testate di moda, segue quotidianamente personaggi del mondo dello spettacolo e lavora nei backstage delle sfilate di moda più importanti d’Italia e trasmette ai suoi freelance l’amore per la bellezza.

Le vincitrici di “Una miss per Sanremo 2020” parteciperanno per diritto alla finalissima del concorso nazionale per aspiranti attrici “Ragazza Cinema OK, una nuova attrice per il cinema italiano” nei giorni l 18 e 19 settembre al Teatro Federico Fellini presso Cinecittà Luce Studios Roma.

Organizzato dai fratelli Dino e Massimo Civale in particolare Massimo Civale, che curerà la regia televisiva e quella artistica della manifestazione con la stretta collaborazione di Ivano Anfosso responsabile del gruppo 29 luglio di Dolceacqua e lo storico e noto Vj Paskal , presidente del Comitato La Fenice, associazione no profit, lo stesso Vj Paskal diversamente abile grazie alla sua voglia di vivere è riuscito a sconfiggere la malattia oncologica che l’ha visto direttamente protagonista con tutte le difficolta di integrazione e di adattamento e poter continuare la sua professione come Vj e testimonial in prima persona del progetto “Un calcio al cancro”.

Le concorrenti saranno protagoniste di un flash mob per dire stop alla violenza contro le donne di tutto il mondo in particolare a favore delle donne cilene, che sui social ultimamente hanno denunciato al mondo intero lo Stato dittatoriale del Cile per gli stupri e violenze che subiscono ogni giorno ad opera del governo cileno.

Lo stesso evento patrocinato dal Comune di Sanremo impegnato con il Centro Antiviolenza per la tutela delle donne vittime di abusi e violenze e dall’Associazione sociale Donne a Testa Alta. Le nostre ragazze nel pomeriggio terranno un flash mob in piazza Colombo per dire “No alla violenza contro le donne”.

Sotto lo sguardo di numerosi presenti, per manifestare e percorrere le principali vie di Sanremo colorandole di rosso, uniti in una suggestiva coreografia. “La violenza sulle donne è una sconfitta per tutti” è il rosso il colore scelto in Italia (l’arancione in America). Migliaia di immagini di scarpe scarlatte hanno invadano il web e migliaia le maglie dello stesso colore sfilano per le vie del mondo.

Un numero troppo alto che delinea un fenomeno purtroppo in continua crescita. Il motivo? Amori malati, gelosie, possessività e ancora disprezzo e odio ma anche e soprattutto stereotipi, maschilismo e ignoranza.

Più informazioni su