Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Sardine Ponentine in assemblea: «La fase contro Salvini è finita, abbiamo nuovi obiettivi» fotogallery

Tra i presenti (una quarantina) il consigliere comunale di maggioranza Eugenio Nocita

Sanremo. «La fase contro Salvini è finita, non vogliamo più dargli spazio. Il movimento è in continua evoluzione e ha nuovi obiettivi». Le Sardine chiudono gli attacchi all’ex ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini.

Tra i presenti, in tutto una quarantina, all’incontro odierno presso la Federazione Operaia Sanremese dove i militanti imperiesi si sono radunati per la prima assemblea generale provinciale delle Sardine Ponentine,  l’ex assessore della giunta Biancheri e attuale consigliere comunale di maggioranza Eugenio Nocita.

Molto più numerosa era stata la partecipazione alla manifestazione dello scorso 6 dicembre in piazza Colombo.

«Le Sardine Ponentine – hanno annunciato – torneranno in piazza con un nuovo flash mob il 26 gennaio alle 18.30presso la piazzetta di via Sir Thomas Hanbury, nei pressi della chiesa di Sant’Agostino a Ventimiglia. L’iniziativa sarà dedicata alla Giornata della Memoria».

«Abbiamo deciso di organizzare l’assemblea di oggi, perché nonostante il movimento sia partito dai social, ci piace la comunicazione faccia a faccia. Desideriamo tagliare il ponte dei social e arrivare a tutti comunicando di persona  – spiega Federico Nocerini, referente delle Sardine Ponentine per l’evento odierno – Sopratutto per unire le persone a cui piace la politica fatta di gesti nobili, che si interessa dei problemi cittadini e del bene comune».

«Le Sardine non sono un branco a caccia di fama multimediale, di uno spazio partitico, di una qualche rappresentatività politica, o di una ipotetica candidatura. Siamo un banco a difesa della Costituzione e di una politica in grado di raggiungere compromessi senza compromettersi, fatta di confronti onesti, informati, competenti, educati, e ragionevoli sulle vere questioni che preoccupano le persone: dall’educazione alla sanità, dal lavoro alla pensione, dalla sicurezza sociale alla protezione dell’ambiente – dichiara Nocerini – il movimento è in continua evoluzione e ha nuovi obiettivi, non vogliamo più dare spazio a certe persone. Ci tengo infine a ringraziare la Federazione Operaia Sanremese per averci concesso l’uso dei locali in maniera gratuita».

Per l’occasione è stato proiettato un documentario che ha riassunto la vita del movimento e successivamente è iniziato un dibattito tra i partecipanti sui principi, le aspettative e le proposte del movimento fondato dal 32enne Mattia Santori lo scorso novembre, in occasione del comizio di Matteo Salvini a sostegno della candidata leghista alle Regionali emiliane, Lucia Borgonzoni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.