Quantcast

Reggio Calabria, discussione interrotta. Pm chiede di far slittare la sentenza fotogallery

Gli avvocati si oppongono

Reggio Calabria. È stata interrotta a pochi minuti dall’inizio, su richiesta del pubblico ministero Giuseppe Lombardo, quella che doveva essere l’udienza finale del processo denominato Breakfast, che vede sul banco degli imputati l’ex ministro dell’Interno e attuale sindaco di Imperia Claudio Scajola accusato di procurata inosservanza della pena per il presunto aiuto fornito Amedeo Matacena: l’ex parlamentare di Forza Italia attualmente latitante dopo una condanna a tre anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa.

Prima delle repliche alle arringhe degli avvocati, il pm ha chiesto al collegio giudicante l’interruzione della discussione in virtù delle dichiarazioni rilasciate il 21 gennaio scorso da un collaboratore di giustizia, Pino Liuzzo.

Oltre a Scajola, sul banco degli imputati ci sono Chiara Rizzo, Martino Politi e Maria Grazia Fiordalisi.