Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pestaggio a Bestagno del luglio 2015: tutti assolti gli accusati

Perché il fatto non sussiste

Imperia. Il giudice monocratico del Tribunale del capoluogo Massimiliano Botti ha assolto in giudizio abbreviato con la formula più ampia (perché il fatto non sussiste) Nancy Nathalie Van Ersel, Luca e Diego Fraate, Paolo e Luca Gheza, 48 anni e Gabriele Gerini, dall’accusa di aver malmenato durante una festa campestre a Bestagno (frazione di Pontedassio) nel luglio del 2015 Amarildo Sulkja, un venticinquenne albanese.

La pubblica accusa sostenuta in aula dal pubblico ministero Barbara Bresci aveva chiesto una condanna a un anno e 8 mesi (ridotto a uno per il rito premiale) ma secondo Botti non è provata la prova del fatto come sostenuto dal collegio difensivo composto dagli avvocati Loredana Modaffari, Sabrina Tallone, Nicla Tallone e Cristina Cappellin.

Tutte le testimonianze raccolte, anche nella forma delle indagini difensive, sono risultate in contrasto con la tesi dell’accusa.

Sulkja sarebbe stato individuato dal gruppo come il presunto molestatore di una ragazza quindicenne, anche se non si è mai raggiunta alcuna prova del tentativo di violenza. Il procedimento penale a suo carico, quindi, è stato archiviato.

L’uomo aveva chiesto anche 30mila euro di risarcimento.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.