Quantcast

Lungomare di Bordighera, Lorenzi: «L’Amministrazione Ingenito non riesce ad apprezzare i concorsi di idee»

«Ha tutte le credenziali per meritare attenzione speciale. Oggi abbiamo una pratica del Lungomare che neppure ufficialmente è chiamata “progetto”»

Bordighera. Mara Lorenzi porta al sindaco Biancheri i complimenti di Civicamente Bordighera e delle altre minoranze di Bordighera per il concorso di progettazione internazionale per il Fronte Mare, mentre ai cittadini esprime il rammarico di non poter fare altrettanto per il Lungomare bordigotto.

«I quotidiani hanno dato meritata visibilità alla decisione di Sanremo di lanciare un concorso di progettazione internazionale per il Fronte Mare. Con il coinvolgimento dell’Ordine degli Architetti e la ricerca internazionale di professionisti per far scaturire la soluzione più brillante e lungimirante per il futuro di Sanremo.

Civicamente Bordighera e gli altri gruppi consiliari di opposizione a Bordighera si complimentano con il sindaco Biancheri, mentre provano un rammarico profondo, quasi dolore per essere impotenti a dare una simile opportunità al Lungomare di Bordighera.

Lungomare di Bordighera che ha tutte le credenziali per meritare attenzione speciale: l’estremo punto Sud della Liguria, percorso panoramico privilegiato per la vista sul mare e su un lunghissimo tratto del litorale francese, unico sulla Riviera per la sua estensione pedonale, per Bordighera attrattiva turistica primaria sia d’inverno che d’estate, e per i Bordigotti “luogo del cuore”.

Quando l’usura e l’incuria di molti decenni rendono necessario intervenire su un sito di così forte interesse per la comunità, l’Amministrazione lungimirante coglie la palla al balzo e dovendo investire somme rispettabili in opere che dureranno un’altra serie di decenni trasforma il bisogno di manutenzione in opportunità di valorizzazione. E in un momento storico in cui Bordighera deve re-inventarsi e farsi tanta buona pubblicità, lancia la sfida del concorso di idee per il progetto che potrà aprire una nuova pagina di futuro. Ma non l’Amministrazione Ingenito. Che proprio non riesce ad apprezzare i concorsi di idee.

Appena eletta si era premurata di cancellare la trasformazione di piazza della Stazione guidata dal progetto vincitore di un concorso di Idee con la partecipazione dell’Ordine degli Architetti. Poco più di un mese fa i gruppi di opposizione uniti hanno chiesto di rivisitare in Commissione Urbanistica l’opportunità di un concorso di progettazione per il Lungomare, ma l’assessore Lagana’ che quel giorno presiedeva non ha neppure aperto la discussione, comunicando che la decisione era presa: niente concorso.

Oggi abbiamo dunque una pratica del Lungomare che neppure ufficialmente è chiamata “progetto”: si intitola “Pavimentazione, Illuminazione, ed Interventi di Arredo Urbano necessari per la riqualificazione della Passeggiata Mare”. Ha uno studio di Fattibilità Tecnico Economica eseguito dagli Uffici; e una Deliberazione di Giunta che prevede una spesa di 3.6 milioni di euro dei contribuenti per, appunto, pavimentazione, illuminazione, e ringhiere. E non è per niente chiaro con quali criteri sarà affidata la progettazione. Per ora non ci sono linee guida, salvo per
le ringhiere che saranno “della stessa tipologia di quelle della Rotonda”….. Bordighera è in un tunnel. Chissà quando la luce» – dichiara Mara Lorenzi per Civicamente Bordighera.