Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

All’Airole non bastano coraggio e bel gioco, il Lavagna passa 3-1 al PalaRoja foto

Nel campionato maschile di serie C

Airole. Seconda sconfitta consecutiva per l’Airole FC nella nona giornata del campionato maschile di serie C di calcio a 5. Di fronte al forte Lavagna, capolista e fresco vincitore della Coppa Italia regionale, il team biancoverde è incappato in una nuova battuta d’arresto al PalaRoja proprio come contro il Taggia e con l’identico risultato di 1-3. Grande però la differenza fra la prestazione offerta contro i giallorossi tabiesi e quella della partita contro il Lavagna in cui il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.

Scesi in campo con uno schieramento audace e propositivo nonostante gli infortuni ancora numerosi, i biancoverdi si presentavano infatti fin dal primo minuto col portiere di movimento, strategia che nel primo tempo faceva perdere i punti di riferimento agli ospiti con l’Airole che si portava in vantaggio grazie a Davide Trama difendendo poi il risultato fino all’intervallo, sfiorando più volte il raddoppio e subendo solo in alcune occasioni le inevitabili ma sterili ripartenze avversarie.

Il gol in apertura di ripresa del Lavagna, che poco prima aveva anche reclamato per un presunto fallo da rigore, dava però nuova linfa agli ospiti che iniziavano a far valere la loro grande condizione atletica. Episodio decisivo poi attorno al decimo della ripresa con una clamorosa trattenuta su Davide Vedda lanciato in corsa, apparsa da cartellino ‘arancione’, che non veniva sanzionata neanche con un semplice fallo suscitando le proteste dei padroni di casa che poco dopo venivano puniti dal 2-1 ospite su tiro da fuori.

L’atletismo del Lavagna costringeva inoltre l’Airole a raggiungere i cinque falli già a 13 minuti dalla fine, situazione che portava successivamente all’assegnazione di due tiri liberi per gli ospiti di cui il primo realizzato ed il secondo fallito per un tabellino finale di 3-1 che apriva definitivamente le porte del primato solitario ai levantini complice anche la sconfitta interna del Tigullio contro il Taggia.

«Mi complimento con i mister Basta e Cattaneo e con i ragazzi – ha commentato a fine gara il presidente dell’Airole Stefano Ricci – perché siamo stati coraggiosi ed abbiamo fatto vedere un bel calcio a 5 contro una squadra che ci ha punito alla distanza per la sua grande condizione atletica e per i problemi fisici che invece noi continuiamo ad avere. Sicuramente il Lavagna è una delle maggiori pretendenti alla promozione ma noi dobbiamo ripartire subito e cercare di mantenerci nelle prime posizioni di classifica già a partire dalla trasferta a Pompeiana contro il Santo Stefano venerdì prossimo».

Sul fronte del calcio a 5 giovanile del CSI battuta d’arresto per l’under 12 biancoverde sconfitta 4-0 dal Futsal Genova a San Lorenzo al mare. Grande soddisfazione infine per la vittoria della under 18 contro il Pieve Ligure per 5-4 all’ultimo minuto, risultato che permette all’Airole di mantenersi prima in classifica a punteggio pieno nella propria categoria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.