Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Via libera al rilascio delle autorizzazioni sismiche ai comuni, Scajola: «Fondamentale per ridurre tempi troppo lunghi»

«In Provincia di Imperia ci sono stati sempre grossi problemi e questo metteva spesso in difficoltà sia privati cittadini che i comuni», ha dichiarato l'assessore regionale

Più informazioni su

Genova. Nella seduta di oggi della IV commissione, è stata approvata la modifica alla legge regionale 21 luglio 1983, n. 29: costruzioni in zone sismiche, deleghe e norme urbanistiche particolari. Questa modifica permetterà ai comuni che ne hanno fatto richiesta, di ricevere, dalla Regione, la delega per il rilascio delle certificazioni, al fine di ridurre i tempi delle procedure edilizie.

Questa pratica è stata seguita sin dall’inizio dall’assessore regionale all’Edilizia Marco Scajola: «Da quando ci siamo insediati nel 2015, abbiamo riscontrato, in particolar modo se non soprattutto, nella Provincia di Imperia lunghi ritardi nel rilascio di queste autorizzazioni dagli ente preposto, ovvero la Provincia.

La delega e di tale cosa appunto si tratta, è data dalla Regione alle province, le quali la devono esercitare per mandato regionale. In Provincia di Imperia ci sono stati sempre grossi problemi, le pratiche subivano lunghi ritardi e questo metteva spesso in difficoltà sia privati cittadini che anche i comuni. In un momento di difficoltà del comparto edile non possiamo più permetterci che tale cosa possa accadere ancora.

In questi anni abbiamo sostenuto la Provincia di Imperia anche fornendole tecnici ingegneri per velocizzare le approvazioni, abbiamo fornito atti interpretativi e moduli specifici per semplificare il lavoro, ma mentre in tutta la Liguria questo funzionava, in Provincia di Imperia continuavano ad esserci gravi problemi e gravi ritardi.

Nonostante i ripetuti incontri per superare gli eventuali ostacoli, non vedendo possibilità di uscita, abbiamo deciso di superare l’ostacolo chiedendo ai comuni, che ne avessero fatta specifica richiesta, di poter essere loro sempre per delega della regione, a rilasciare le autorizzazioni sismiche. In questi mesi molti comuni hanno risposto favorevolmente.

A conferma di quanto sopra espresso, sono risultati 26 i comuni, che con delibera specifica del proprio consiglio comunale hanno fatto tale richiesta e sono tutti della provincia di Imperia, proprio a rimarcare quanto il problema fosse locale: Airole, Badalucco, Bordighera, Cervo, Chiusanico, Cipressa, Civezza, Costarainera, Diano Arentino, Diano Castello, Diano Marina, Diano San Pietro, Dolceacqua, Imperia, Mendatica, Ospedaletti, Perinaldo, Pietrabruna, Pompeiana, Pontedassio, San Bartolomeo al Mare, Santo Stefano al Mare, Sanremo, Triora, Vallebona, Ventimiglia».

Se in futuro altri comuni vorranno aggiungersi sarà possibile farlo. Adesso la pratica è inserita a calendario del consiglio regione per la definitiva approvazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.