Quantcast

Triora, parla il vicesindaco: «Duro colpo, ma attività amministrativa prosegue»

Di Fazio è attualmente sospeso dal suo ruolo di sindaco, mentre Nicosia nelle prossime ore si recherà in Prefettura

Triora. L’arresto del sindaco Massimo Di Fazio, per l’accusa del reato di bracconaggio e non per attività legate al suo ruolo istituzionale «è stato un duro colpo per l’immagine della città». Lo ha detto il vicesindaco Gianni Nicosia che da oggi ha in mano le redini dell’amministrazione comunale. «Vorrei rassicurare la collettività sul fatto che l’attività amministrativa prosegue in maniera normale», aggiunge.

«Trattandosi di una questione privata il Comune non ha ripercussioni – prosegue Nicosia – abbiamo fiducia nella magistratura e speriamo che si possa venire presto a capo di questa vicenda. E’ successo tutto così all’improvviso, ma tengo a ribadire che il Comune lavora normalmente».

Di Fazio è attualmente sospeso dal suo ruolo di sindaco, mentre Nicosia nelle prossime ore si recherà in Prefettura.