Poliambulatorio

Sanremo, una onlus si fa avanti per recuperare Villa Helios. Ipotesi centro d’eccellenza per la cura dell’autismo

La proposta è della Fondazione matuziana "Domus Angelorum" che si occupa dei problemi legati al neurosviluppo

Incendio Villa Helios Sanremo

Sanremo. Ipotesi progettuale per il recupero di Villa Helios e dei giardini circostanti per realizzare un nuovo poliambulatorio specialistico di eccellenza, dotato di un servizio di diagnostica per immagini e di una struttura per la riabilitazione neuromotoria con annessa piscina per terapie specifiche, operante in regime di Day Service. A presentare una siffatta proposta in Comune nel corso dei giorni scorsi è stata la fondazione matuziana “Domus Angelorum”, con sede in via Nuvoloni.

L’obiettivo dichiarato è di andare a ricreare una clinica privata convenzionata con l’Asl nello storico edificio abbandonato di Pian di Poma. Passata al vaglio dell’amministrazione Biancheri che ha espresso parere positivo alla pratica, il progetto, attualmente ancora in fase embrionale, prevede l’accorpamento degli attuali due fabbricati – quello principale, che è appunto Villa Helios e uno minore e accessorio denominato il “Villino”, situato a monte della pista ciclabile – per la costruzione di un’unica volumetria da destinare alla diagnosi e cura di patologie del neurosviluppo di particolare complessità, la cui forma più conosciuta è l’autismo. In favore del Comune l’ente senza scopo di lucro si impegnerebbe a riqualificare l’area dei giardini per restituirne alla collettività un verde finalmente curato e dei parcheggi pertinenziali.

Lo schema progettuale, qualora dovesse arrivare a buon fine l’iter amministrativo, dovrà tenere conto dello sviluppo che l’area avrà nel prossimo futuro e dovrà conciliarsi con il Palazzetto dello Sport e il Green Park. Inoltre, dovrà tenere conto della previsione della costruzione di una nuova scuola già formulata dalla giunta comunale nel 2018.

La fondazione promotrice, come si può leggere sul suo sito ufficiale, nasce sulle orme dell’associazione “Il Giardino di Filippo” (in memoria di un ragazzo, Filippo Ghilone, scomparso all’età di 17 anni nel 1992) proprio al fine di occuparsi di dare un concreto aiuto ai bambini che presentano disabilità in ambito neurologico, in particolare soggetti con disabilità dello spettro autistico e malattie dell’età evolutiva.

 

Più informazioni
leggi anche
Ospedaletti - Loanesi, i goal
Project financing
Sanremo, Green Park Pian di Poma: deliberata la pubblica utilità per l’area camper
Ospedaletti - Loanesi, i goal
Opera in leasing
Habemus Palasport, tutti i dettagli del progetto vincente: “Prima picconata primavera 2019”
pian di poma da gabri
Il caso
Sanremo, ristorante allontanato da Pian di Poma. Accordo salva causa
commenta