Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Sanremese corsara a Verbania mantiene la vetta solitaria

Finisce 3-0 per i matuziani

Verbania. Ultima trasferta dell’anno per i biancoazzurri che nella sedicesima giornata di andata fanno visita al Verbania. Dopo la separazione con il tecnico Sergio Galeazzi i piemontesi, che occupano le zone basse della classifica con 16 punti ma che sono imbattuti da otto turni (2 vittorie e 6 pareggi), presentano in panchina ancora l’allenatore della Juniores Domenico Vono. Nel Verbania assente per squalifica il centrale difensivo Pezzati, rientra Panzani, mentre c’è l’esordio dal primo minuto del neo acquisto Pedrabissi. Nella Sanremese out gli infortunati Pici e Lo Bosco, indisponibili lo squalificato Demontis e Colombi, ancora a riposo dopo il trauma cranico rimediato nel recupero di mercoledì col Prato. Titolare in attacco gioca Calderone.

Il primo tiro verso la porta è della Sanremese dopo neanche due minuti: Scalzi ci prova dai venticinque metri, ma la sua conclusione velenosa si perde sul fondo non di molto. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere: al 6’ Gioria va via pericolosamente a Gerace in area, mette in mezzo, Pedrabissi colpisce di testa e Caruso risponde da par suo, alzando la sfera oltre la traversa. Scalzi ci prova nuovamente dal limite al 10’, stavolta il tiro è centrale, Russo blocca.

Nonostante il terreno pesante la partita è piacevole. La Sanremese prova a costruire le sue trame, il Verbania si difende e riparte in contropiede. Al 19’ i biancoazzurri hanno un’occasione gigantesca per passare in vantaggio: Scalzi viene atterrato in area sulla destra da Panzani, l’arbitro Bracaccini non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri la conclusione dello stesso Scalzi, però, si stampa sulla traversa a portiere battuto, e sulla successiva respinta del montante Spinosa di testa non riesce ad indirizzare verso la porta. Scalzi non si abbatte e, prima della mezz’ora, si rifà con gli interessi: prima si procura un calcio di punizione dal limite e poi lo trasforma con una parabola maligna che aggira la barriera e non lascia scampo a Russo. Sanremese in vantaggio! Per il numero 27 matuziano è l’undicesimo centro in campionato.

Il Verbania accusa il colpo e non riesce a pungere. Prima di andare al riposo Caruso è chiamato solo a respingere al 44’ una conclusione di Pedrassini, il migliore dei suoi. Il primo tempo si chiude così con la Sanremese avanti 1-0.

Nella ripresa il primo tiro è di Piraccini al 49’ sugli sviluppi di una punizione, la palla termina alta sulla traversa. Taddei ci prova dai trenta metri qualche minuto dopo, Russo blocca con qualche difficoltà. La Sanremese trova il raddoppio al 56’: al termine di un’azione tambureggiante in area, durante la quale non riescono a piazzare il colpo decisivo prima Fenati e poi Likaxhiu, ci pensa Spinosa, con un tiro a giro dalla sinistra, a trafiggere per la seconda volta Russo. 2-0 per i biancoazzurri e risultato in cassaforte.

La Sanremese non è paga e sulle ali dell’entusiasmo dilaga. Al 61’ Bregliano sfonda sulla destra e mette un pallone d’oro in mezzo che Likaxhiu di prima scaraventa in fondo al sacco anticipando il suo avversario. 3-0 Sanremese!

Inizia la girandola dei cambi, ma il match ormai è saldamente nelle mani degli ospiti. Al 65’ Maggi rileva Gerace, al 73’ Artiglia entra al posto di Pedrabissi. In precedenza Vono aveva gettato nella mischia Margaroli e Ibe per Sadouk e Fortis. Caruso non corre pericoli. Al 79′ il numero uno biancoazzurro è costretto a respingere in due tempi soltanto una conclusione dai venti metri di Musso. Un minuto dopo entra anche Gagliardi al posto di Spinosa. A tre minuti dal termine c’è spazio anche per Pellicanò che rileva Calderone, e nel recupero per Martini che sostituisce Scalzi.

Nonostante i quattro minuti di recupero, non accade più nulla fino al fischio finale. La Sanremese espugna il “Carlo Pedroli” con un netto 3-0. Il Verbania cade dopo otto turni e non riesce a risalire la china in classifica. La squadra di Ascoli porta a casa tre punti importantissimi che le consentono di conservare il primato. Domenica al Comunale, nell’ultima gara dell’anno prima della pausa natalizia, arriva il Seravezza.

IL TABELLINO

VERBANIA: Russo, Lonardi, Gioria, Piraccini, Panzani, Gatti, Fortis (62’ Ibe), Musso, Austoni, Sadouk (59’ Margaroli), Pedrabissi (73’ Artiglia). A disposizione: Strola, Colombo, Osei, Gambino, Spinelli, Savoldi. All.: Domenico Vono

SANREMESE: Caruso, Bregliano, Manes, Spinosa (80′ Gagliardi), Taddei, Gagliardini, Calderone (87′ Pellicanò), Fenati, Scalzi (92′ Martini), Likaxhiu, Gerace (65’ Maggi). A disposizione: Signorini, Scarella, Fava. All.: Nicola Ascoli

ARBITRO: Emanuele Bracaccini di Macerata

ASSISTENTI: Alberto Amoroso di Piacenza e Lorenzo Concari di Parma

RETI: 29’ Scalzi, 56’ Spinosa, 61’ Likaxhiu

NOTE: giornata fredda e tipicamente invernale, terreno in pessime condizioni. La gara è iniziata con una decina di minuti di ritardo a causa di un buco in una delle due porte rilevato dal guardalinee prima del calcio d’inizio. Spettatori 250 circa, con rappresentanza ospite. Al 20’ pt Scalzi fallisce un calcio di rigore. Ammoniti Panzani, Piraccini, Fortis, Calderone, Gatti. Angoli 4-2 per il Verbania. Recupero 1′ e 4′.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.