Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Kevin Liguori a un passo dalla pole position in occasione del primo test sulla Formula Predator due foto

Il giovane campione sanremese, anche in questa occasione, non ha deluso, riuscendo a segnare un incredibile 1:14.340, con condizioni meteo non ottimali

Più informazioni su

Sanremo. Sul circuito Riccardo Paletti, Varano De Melegari, ieri il campione del mondo Legends Car Kevin Liguori ha svolto il suo primo test su una Formula Predator, per il Team ‘SRZ Mondiale Racing’ di Piacenza.

Il giovane campione sanremese, anche in questa occasione, non ha deluso, riuscendo a segnare un incredibile 1:14.340, con condizioni meteo non ottimali, distanziato solo di 2 decimi dalla pole position del Campionato Italiano Formula Predator, svoltosi in Aprile 2019.

Le condizioni non hanno favorito i 5 turni a disposizione, regalando uno squarcio di sole solamente nel terzo turno, intorno, quindi, alle 11:30. Il sanremese si è trovato subito bene con il team e soprattutto con la vettura, fresca di titolo tricolore 2019.

“Sono davvero felice e soddisfatto della giornata – racconta Kevin – peccato davvero per le condizioni meteo che non mi hanno permesso di migliorare il mio best del 3° turno. Son convinto che un 1:13.800 era fattibile se il sole fosse rimasto a scaldare l’asfalto. Ma posso ritenermi soddisfatto, con ben 50 minuti di guida sono a 2 decimi dalla pole e record del circuito, mica male.”

“La vettura è davvero interessante e impegnativa – continua Kevin – i primi 2 giri della giornata mi sentivo davvero un pesce fuor d’acqua, ma concentrandomi ho capito come portare l’auto al limite in sicurezza e guadagnandone la massima Performance.

Necessita di una guida che amo, devi essere chirurgico, molto preciso, ma anche aggressivo in frenata e inserimento curva. Mi ricorda il Kart. Il team mi ha fatto i più sentiti complimenti e ha dimostrato il suo interesse per potermi inserire nei loro piloti per il 2020. Sono davvero contento. Ora devo lavorare bene con gli sponsor.”

Ricordiamo inoltre che a breve Kevin farà partire un Crowfounding, ovvero una raccolta fondi, per supportarlo nel 2020.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.