Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, cittadinanza onoraria alla Segre: rischio scontro in Consiglio

Il socialista Roberto Saluzzo: «Evitiamo brutte figure, troviamo tutti insieme una soluzione condivisa»

Imperia. Approda domani sera in consiglio comunale (inizio della seduta ore 18)  la pratica proposta dal gruppo del Partito democratico relativa alla concessione della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti e oggi vittima di persecuzione sul web.

Il parlamentino, da quanto emerso anche in conferenza capigruppo, rischia di presentarsi diviso al voto. Significativa l’esternazione dello stesso sindaco Claudio Scajola che proprio la manifestazione organizzata a Milano dal sindaco meneghino Giuseppe Sala a sostegno della Segre a proposito della cittadinanza onoraria ha detto: «No a strumentalizzazioni», rimandando altre dichiarazioni alla seduta consiliare.

In un quadro di poca chiarezza con parte della minoranza di centrodestra decisa a non votare la pratica (ma anche in maggioranza non mancherebbero i distinguo) il capogruppo socialista Roberto Saluzzo (Imperia di tutti) lancia una proposta: «Data la delicatezza e l’importanza del tema, se non c’è accordo evitiamo brutte figure a livello nazionale e alziamo il livello della questione troviamo tutti insieme una soluzione diversa. Per esempio, è quanto ho detto in conferenza capigruppo, programmiamo una lectio magistralis della senatrice Segre in sala consiglio ma evitiamo di scontrarci su un simbolo così importante»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.