Quantcast

Conclusa magnificamente la trasferta del Cs Judo Sanremo alle finali dei campionati italiani esordienti B a Lido di Ostia foto

I tecnici Ettore Guarnaccia, Andrea Scalzo e Giuseppe Mastrorillo hanno accompagnato 4 ragazzi che si allenano nel dojo sanremese a Villa Ormond

Sanremo. Si è conclusa magnificamente la trasferta del Cs Judo Sanremo alle finali dei campionati italiani esordienti B disputati a Lido di Ostia (Roma) il 7 e l’8 dicembre.

I tecnici Ettore Guarnaccia, Andrea Scalzo e Giuseppe Mastrorillo hanno accompagnato 4 ragazzi che si allenano nel dojo sanremese a Villa Ormond.

Gli atleti Matteo Mastrorillo (-50kg), Jody Di Michele (-50 kg) e Matteo Borga (-38 kg) combattono nella giornata di sabato affrontando la loro prima finale nazionale con una determinazione esemplare.

Mastrorillo e Di Michele riescono a passare il primo turno chiudendo i rispettivi incontri vincendo per” ippon “prima del termine. Per entrambi il tabellone principale fa incontrare due ostici avversari che non permettono di trovare il bandolo della matassa e solo Mastrorillo viene ripescato poiché, chi lo ha battuto, accede alle semifinali.

Da quel momento inizia per l’atleta del Cs Judo Sanremo un nuovo tabellone che lo può condurre a giocarsi la finale per il terzo posto ma, dopo aver vinto il primo, cede al secondo. Entrambi i ragazzi pur non essendo medagliati guadagno una buona posizione a livello nazionale e ampliano il loro bagaglio tecnico-tattico che servirà alle prossime gare.

Poi, nel pomeriggio di sabato, è la volta di Matteo Borga, un atleta con appena 15 mesi di judo con la fortuna di godersi una finale di questo livello. La poca esperienza fa da padrona e non gli fa affrontare il secondo turno.

Domenica sono le femmine a dover gareggiare e il club matuziano accompagna a bordo Tatami nella categoria-57 kg Nicole Di Michele. Incontro dopo incontro, la vetta del tabellone principale diventa più vicina e una semifinale sofferta e conclusa al golden score la fa approdare in finale.

Nicole affronta l’ultima sfida con la stessa determinazione che ha avuto per tutta la gara ma la forte ed esperta atleta laziale, già medaglia d’oro nel 2018, non la fa salire sul gradino più alto del podio facendole però conquistare il titolo di Vicecampionessa d’Italia.

Il direttore tecnico Ettore Guarnaccia, il presidente Andrea Scalzo e l’allenatore Giuseppe Mastrorillo pienamente soddisfatti commentano: «Siamo molto contenti delle prestazioni ottenute: il livello tecnico e tattico si sono elevati tantissimo in quest’ultimo anno. La medaglia di Nicole e gli incontri vinti dai ragazzi ci confermano che il lavoro svolto in palestra sta dando i suoi frutti. Ora si pensa ad andare avanti e continuare in questa direzione».