Sul Colle Melosa scivolano in un canalone inseguendo il loro cane, recuperati dai vigili del fuoco foto

Oltre ai due giovani, è precipitato un terzo escursionista di cui non si sa ancora nulla. In arrivo secondo elicottero da Cuneo

Pigna. Due italiani, un 26enne e una giovane donna, avevano lasciato il rifugio poco più a monte per cercare il loro cane, che era scappato. Vedendo l’animale in difficoltà hanno cercato di recuperarlo, scivolando anch’essi essendo senza ramponi per circa 200 metri. Li hanno salvati gli uomini del 115 quando rischiavano l’ipotermia per le basse temperature registrate nella zona d’ombra dove erano caduti.

A riportare le ferite più gravi è stata la ragazza, che ha una clavicola rotta, la sospetta frattura del polso e un trauma alla testa. Il compagno ha riportato un trauma alla spalla. Entrambi erano coscienti e non sarebbero in pericolo di vita.

E’ avvenuto nel territorio di Triora confine con Pigna e la Francia.

Dopo aver elitrasportato all’ospedale di Pietra Ligure la coppia e il cane, i vigili del fuoco sono tornati indietro per recuperare la salma dell’escursionista prima che le scarse condizioni di luce impedissero l’operazione. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri.

Si è trattato di un intervento particolarmente difficile, a causa sia del luogo impervio che del freddo. Per evitare di scivolare sul versante montuoso ricoperto di ghiaccio, i soccorritori hanno indossato dei ramponi.
Sul posto anche volontari del soccorso alpino e un equipaggio della Croce Azzurra Misericordia di Vallecrosia.a soccorrere due giovani, un uomo e una donna, sono stati i vigili del fuoco intervenuti sia con il nucleo SAF (Speleo Alpino Fluviale) che con l’elicottero decollato da Genova. Con loro anche i volontari del Soccorso Alpino e un equipaggio della Croce Azzurra Misericordia di Vallecrosia.