Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia con Fidapa, Cna e Aidm per le donne del territorio foto

Sottoscritto protocollo d'intesa per la creazione del centro Punto Donna

Taggia. Comune, Fidapa – Bpw Italy Sanremo, Cna Imperia e Associazione italiana donne medico – Sanremo hanno firmato questa mattina un protocollo di intesa per la nascita di un progetto volto a offrire a tutte le donne uno punto di riferimento sul territorio, Punto Donna. 

Punto donna taggia, firma

La sottoscrizione, che si inserisce nell’ambito delle iniziative organizzate dall’Amministrazione di Taggia in occasione del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, è avvenuta da parte del sindaco Mario Conio, Maurizio Negroni, assessore ai Servizi sociali, Laura Cane, presidente del Consiglio comunale con delega alle Pari opportunità e socia della sezione locale della Federazione italiana donne arti professioni e affari, nell’occasione rappresentata anche da Monica Iacobelli (past president), Raffaella Panizzi, Giannalisa Laiolo e Sonia Carolì, quest’ultima a sua volta rappresentante anche di Cna. A firmare il documento, anche la presidente di Aidm Sanremo. Elena Lanteri Cravet e Elena Rovere. 

Come hanno spiegato i soggetti promotori, «Punto Donna si presenta come uno strumento di sostegno sociale e relazionale, di orientamento e sensibilizzazione per la promozione delle pari opportunità, i valori della cultura di genere e la dignità delle persona», nato sulla scia dei sempre più diffusi casi di violenza sulle donne, violenza di tipo fisica, psicologica e soprattutto economica.

Il centro, «che non vuole sostituirsi a quelli antiviolenza già esistenti», riunirà volontarie che lavoreranno per promuovere la «figura della donna allo scopo di aumentarne autonomia e autostima e stimolandone l’indipendenza economica e psicologica».

Gli obiettivi di questa rete assistenziale saranno portati avanti mediante la creazione di una serie di servizi tra cui la mediazione sistematica famigliare, il sostegno al nucleo familiare da parte dei Servizi sociali; l’attivazione di una linea telefonica per l’ascolto e anche la creazione di una Banca del Tempo.

Punto Donna aprirà ufficialmente le sue porte alle donne del territorio dopo la presentazione ufficiale in un grande convegno che si svolgerà il 25 gennaio prossimo.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.