Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, sabato 16 novembre al Casinò la firma della Carta dei diritti della bambina

Adottato dal Comune il documento Fidapa per la tutela delle donne fin dall'infanzia.

Sanremo. Sabato 16 novembre al Teatro dell’Opera del Casinò il Comune sottoscriverà il protocollo d’intesa per il riconoscimento della Carta dei diritti della bambina che Fidapa Bpw International ha promosso in difesa dei diritti delle donne fin dall’infanzia.

Proposto dalla sezione locale sanremese della Federazione italiana donne arti e professioni, il documento sarà adottato nell’ambito del X° congresso regionale dell’Associazione italiana donne medico – Aidm. Nell’occasione saranno presenti autorità civili tra cui l’assessore alle Politiche sociali di Sanremo Costanza Pireri e il vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale. Non mancheranno una rosa di esperti provenienti dai diversi campi disciplinari che per tutta la giornata si alterneranno con intervenenti sul tema “La medicina di genere nell’età evolutiva e la Carta dei diritti della bambina”.

Già acquisita dai comuni di Ventimiglia, Bordighera, Vallecrosia e Taggia, la Carta è ispirata alla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia del 1989 e si presenta come un’enunciazione di principi di valore morale e civile finalizzati a promuovere la parità fra i sessi, la valorizzazione delle differenze tra bambine e bambini e il superamento degli stereotipi che limitano la libertà di pensiero e di azione in età adulta. Composta da nove articoli, che devono essere letti come una premessa fondamentale per la crescita delle donne di domani, la Carta sarà oggetto delle relazioni che si terranno nella prima sessione della giornata (ne sono previste tre) nell’obiettivo di sensibilizzare i presenti e, soprattutto, l’opinione pubblica sul suo valore.

«Molte socie della nostra sezione hanno coinvolto i propri Comuni negli anni scorsi – sottolinea Chiara Mantini, psicologa e presidente di Fidapa Sanremo –. Ora è un passo importante che la Carta dei diritti della bambina venga firmata anche dal nostro Comune. Ciò è stato fortemente voluto e seguito dalla past presidente Monica Iacobelli. Il documento vuole sottolineare e porre le basi di un sano, costruttivo e rispettoso rapporto uomo-donna ponendo le premesse per garantire il diritto alla parità e favorire il superamento degli stereotipi di genere che sono all’origine degli episodi di ogni forma di violenza psichica e fisica. L’idea di fare questo grande evento anche a Sanremo è stato pensato da Aidm, in particolare con la presidente della sezione locale Elena Lanteri Cravet, che ha suggerito di legare questo importante tema a quello della medicina di genere in età evolutiva».

Con patrocinio di Regione Liguria, Provincia di Imperia, Comune di Sanremo, Asl 1 Imperiese, OMCeoO Imperia; Consiglio dell’ordine degli avvocati di Imperia; Centro Antiviolenza ISV; Creis; Centro di aiuto alla vita; Comitato interassociativo Carta diritti Bambina – Genova, l’evento vedrà al tavolo dei relatori: Patrizia Acquista, referente Carta dei diritti della bambina per Fidapa Sanremo; Laura Amoretti, consigliere parità di Regione Liguria e socia di Fidapa Imperia; Francesco Balbi, pneumatologo Asl 1 Imperia; Giovanna Baldassarre, neurologa; Rita Burrai, pediatra e socia di Aidm Genova; Luisa Cozzio, direttore S.C Ortopedia e presidente Aidm Genova; Gabriella de Filippi, avvocato e socia di Fidapa Genova; Adele De Leo, coordinatrice comitato interassociativo pro Carta bambina Genova e socia Fidapa Genova; Marina De Matthaeis, gastroenterologa Asl 1 Imperia; Carmela Ferreri, ginecologa Asl 1 Imperia; Laura Granata, avvocato; Monica Iacobelli, past presidente Fidapa Sanremo; Elena Lanteri Cravet; presidente Aidm Sanremo; Valeria Maione, Unige Scienze Politiche e consigliera fiduciaria Asl 3 e Galliera; Fiammetta Malagoli avvocato e presidente della consulta femminile di Genova; Chiara Mantini psicologa e presidente Fidapa Sanremo; Stefania Ricci, neuropsichiatra Asl 1 Imperia; Maria Flavia Savarese, gastroenterologa Asl 1 Imperia; Alessandra Sciolé, psicologa e socia Fidapa Sanremo; Monica Sfamurri, avvocato e socia Fidapa Sanremo; Alba Zolezzi igiene e med. prev.e delegata regionale Aidm.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.