Sanremo, è il turno del Comune. Allagati l’ufficio Viabilità e Tari

Le prime avvisaglie si erano mostrate nel corso della forte perturbazione che ha colpito il Ponente tra sabato e domenica

Sanremo. Dopo il mercato annonario e le palestre presso il mercato dei fiori, senza contare le sale operatorie dell’ospedale Borea, arriva il turno di Palazzo Bellevue. La storica sede del Comune ha subito delle pesanti infiltrazioni a causa delle piogge di ieri nell’ala est dell’edificio, tali da rendere necessaria la chiusura al pubblico dell’ufficio Tari, dislocato al secondo piano, e all’apertura in condizioni di emergenza quello Viabilità (al terzo) dove, tuttavia, i dipendenti stanno ricevendo il pubblico nonostante i grossi disagi, aggravati dal distacco di intonaci dal soffitto.

Pratiche e computer collegati nei vani allagati sono stati “tratti in salvo” dai dipendenti comunali che hanno provveduto a salvare il salvabile posando dei teloni di plastica sopra le scrivanie e gli scaffali e delle pezze di carta a terra per tamponare il passaggio da un piano all’altro dell’acqua.

Cosa resterà di quei documenti si potrà scoprire solo prossimamente, una volta che la situazione sarà tornata alla normalità e nella speranza che altre piogge non colpiscano nuovamente.