Sanremese usa carta di credito rubata a una donna, ma dietro di lui alla cassa c’è il marito: condannato

E' accaduto a gennaio 2017 a Taggia: aveva appena acquistato un play station

Imperia. Il giudice monocratico Laura Russo ha condannato alla pena di un anno e 5 messi oltre a 400 euro di multa per furto e utilizzo indebito di carta di credito, D.D. di anni 39 difeso dall’avvocato Luigi Patrone.

D.D.  di Sanremo tossicodipendente con precedenti per furto aveva appena acquistato la consolle di una play station presso il negozio GameStop di Taggia utilizzando la  carta di credito sottratta la sera prima a una donna. Malauguratamente per lui alla cassa, però, c’era il marito della legittima proprietaria che ha chiamato i carabinieri che lo hanno bloccato.

Il pubblico ministero Lorenzo Fornace aveva chiesto la pena di 2 anni e 6 mesi e  800 euro di ammenda.

Disposto anche il dissequestro della consolle e la restituzione al negozio.