Il Panathlon Club Imperia Sanremo rende omaggio al Moto Club Sanremo foto

Quest’anno festeggia il 90° anniversario di fondazione

Sanremo. Il Panathlon Club Imperia Sanremo ha voluto rendere omaggio al prestigioso Moto Club Sanremo che quest’anno festeggia il 90° anniversario di fondazione, la più longeva società sportiva di Sanremo dopo l’Unione Ciclistica Sanremese ed uno dei più anziani Moto Club d’Italia, con un convivio al quale hanno partecipato oltre ai panathleti un nutrito numero di soci del Moto Club Sanremo.

Il presidente del Panathlon Club Imperia Sanremo Angelo Masin in apertura di serata ha dato il benvenuto ai convenuti e presentato gli illustri ospiti: Danilo Benza, presidente del Moto Club Sanremo, Piero Fogliarini, vice Governatore dell’Area IV del P.I., Mauro Menozzi, assessore alle Attività Produttive del Comune di Sanremo, Gianni Berrino, assessore ai Trasporti ed al Turismo della Regione Liguria, Daniele Cimiotti, sindaco del Comune di Ospedaletti, Amilcare Ballestrieri, campione italiano di moto e di rally, Roberto Borreani, segretario ligure e responsabile della sezione Enduro della F.M.I., Antonello Alias, ammiraglio ex comandante della scuola remiera della Marina Militare di Sabaudia, e Walter Farina, vice presidente del Moto Club Sanremo.

L’origine del Moto Club Sanremo, dice il presidente Masin, risale al lontano 1929 quando un gruppo di appassionati delle due ruote fra i quali Carlo Pistone ed il capitano Michele Allavena riunitisi in assemblea costituirono il sodalizio. Fu eletto presidente Michele Alavena che resse l’incarico fino al 1977. Gli succedette Carlo Brizio, pilota di regolarità (enduro) che resse la presidenza per molti anni fino al 1993 quando rinunciò per incompatibilità con gli incarichi politici assunti. Il testimone della presidenza passò a Danilo Benza, che alle spalle aveva una lunga attività sportiva come pilota, e contemporaneamente come segretario del Club. Tutt’ora il presidente è Danilo Benza che insieme a tutti i componenti del consiglio direttivo, agli atleti e a tutti i soci collaborano, con grande passione, per l’ affermazione sempre maggiore del sodalizio.

Prendono la parola l’assessore Mauro Menozzi, il sindaco di Ospedaletti Daniele Cimiotti e l’assessore regionale Gianni Berrino che ringraziano il Moto Club per aver fatto conoscere, con i loro piloti, la città di Sanremo nel mondo e per aver organizzato manifestazioni di importanza non solo nazionali, ma internazionali tra le quali il Circuito degli assi di Ospedaletti.

Il presidente Danilo Benza dice che, negli anni anteguerra, il Moto Club Sanremo si è particolarmente distinto nell’organizzare manifestazioni di regolarità e turismo. Dal 1946 l’attività si è allargata all’organizzazione di manifestazioni di velocità quali il Circuito di Ospedaletti disputatosi, con grande successo, fino al 1972. Contemporaneamente fu organizzata la “2 VALLI” gara prima di regolarità e dopo di enduro, che il prossimo anno festeggerà la 74° edizione e sarà valida per il Campionato Italiano Enduro per gli Assoluti d’Italia, unica gara in Italia organizzata consecutivamente dal 1946.

Nell’immediato dopoguerra a Sanremo fu organizzata la prima 6 giorni Internazionale di regolarità, con prova finale sul circuito di Ospedaletti, che fu vinta dalla nazionale inglese. Nel 1981 il Moto Club Sanremo ha partecipato all’organizzazione della 6 giorni internazionale dell’Isola d’Elba vinta dall’Italia. Ogni anno organizza numerose gare a tutti i livelli, dalla prova di Enduro Sprint sulla spiaggia di Ospedaletti al Campionato Regionale ed Italiano di Enduro oltre alla mitica “Pistonata delle Alpi Marittime” e nel 1983 e nel 1987 ha organizzato il Campionato Europeo di Regolarità disputatosi sulle montagne dell’immediato entroterra.

Numerose vittorie ha conquistato il M.C. Sanremo tra cui il Trofeo Testori a squadre di club con i piloti Fabio Pavone, Mirco Dellai, Massimo Martini e Leo Ballestrieri e nel 1993 e nel 1995 il Campionato Italiano a Squadre Enduro Major. Nel suo palmares annovera numerosissimi Campioni Italiani e mondiali quali: Franco Patria, pilota prima di moto poi di auto; Leo Cella, Amilcare Ballestrieri, campione italiano di velocità in moto e passato poi alle auto campione italiano di rally, Guido Mandracci, campione italiano di velocità con la Yamaha 250, Paolo Isnardi, campione italiano di velocità con la Motobi, Michele Cannizzaro e Francesco Curinga, campioni italiani di velocità in salita.

Nella specialità dell’Enduro si sono distinti: Pier Franco Muraglia detto “Chicco” vincitore di 1 Campionato del Mondo, 3 Campionati Europei, 12 Campionati Italiani e vincitore di 3 Sei Giorni Internazionali su 14 partecipazioni; Gianmarco Rossi vincitore di 3 Campionati del mondo, 2 Campionati Europei e 3 Sei giorni Internazionali; Giorgio Grasso che pur essendo genovese ha militato per diversi anni nel M.C. Sanremo vincendo numerosi Campionati Mondiali, Europei ed Italiani; Maurizio De Carli, Giuliano Modena, Fabio Pavone, Maurizio Pettorosso e Davide Dall’Ava vincitori del Campionato Italiano nelle diverse Classi e Categorie.

Il Moto Club Sanremo nel 1970 è stato insignito della Stella d’Argento al Merito Sportivo e nel 1991 della Stella d’Oro al Merito Sportivo, massima onorificenza che il Coni assegna ad una società sportiva. Passando dalla storia al futuro il presidente Benza segnala che il moto club Sanremo sarà presente, il prossimo anno, a tutto il Campionato Italiano Enduro Assoluti con una squadra di promettenti giovani che auspichiamo possano ripetere le gesta dei vari Muraglia, Rossi ecc.  Si tratta dei fratelli Martini Momi ed Andrea e di Luca Pavone che già quest’anno hanno partecipato a numerose gare di italiano, e Pavone alla prova di mondiale di Bergamo, oltre che a tutto l’italiano.

«Auguriamo a questi giovani, che ci speriamo saranno presto affiancati da altre promesse, di ottenere i risultati che tutti si auspicano» – afferma il segretario regionale Roberto Borreani che si complimenta col M.C. Sanremo per la loro proficua e longeva attività in favore dello sport, dicendo inoltre che se la F.M.I. gli assegna ogni anno l’organizzazione di importanti eventi nazionali ed internazionali vuol dire che il M.C., grazie ai suoi affiliati, ha le caratteristiche e le capacità di organizzare grandi manifestazioni.

Prende la parola Amilcare Ballestrieri ricordando alcuni dei suoi successi tra cui quello sul circuito di Ospedaletti e le aspre lotte intraprese con Giacomo Agostini. Fa un breve escursus della sua vita prima come motociclista e poi come rallista rammentando alcuni aneddoti della sua vita sportiva.

Il Presidente del Panathlon ringrazia il M.C. Sanremo per aver dato e continuare a dare molto al mondo dello Sport e all’inserimento dei giovani nella vita civile, attraverso gli insegnamenti, l’etica, il fair play e le regole sportive che sono alla base degli insegnamenti del loro sodalizio. Augura al sodalizio lunga vita con l’auspicio che continui ad organizzare sempre grandi eventi come per il passato e che nelle sue file nascano sempre nuovi campioni.