Quantcast

Giornata contro la violenza sulle donne, a Taggia apre Punto Donna. Cna Imperia: «Serve a dare un contributo alla comunità cittadina»

Un aiuto concreto di fronte alla problematiche che riguardano la condizione femminile in genere nel quotidiano

Imperia. CNA Imperia ha sottoscritto la scorsa settimana a Taggia il Protocollo di intesa per la promozione delle politiche di pari opportunità e sostegno alle fragilità di genere. Gli interventi previsti dal Protocollo sono numerosi: uno di questi è l’apertura dello sportello Punto Donna, che accoglierà e sosterrà le donne che si riferiranno al nuovo servizio per essere ascoltate e aiutate.

Che cosa sarà il Punto Donna? Un servizio cui si potranno rivolgere tutte le donne di qualsiasi età e volto, oltre sostenere le vittime di maltrattamenti, anche a fornire un aiuto concreto di fronte alla problematiche che riguardano la condizione femminile in genere nel quotidiano: uno strumento di sostegno sociale e relazionale di orientamento e sensibilizzazione per la promozione delle pari opportunità, i valori della cultura di genere e la dignità delle persone, nato sulla scia dei sempre più frequenti casi di violenza sulla donne, di tipo fisico, psicologico ed economico.

«La rete alla quale abbiamo preso parte è formata, oltre a CNA Imperia, dal Comune di Taggia, da FIDAPA BPW e l’Associazione Italiana Donne Medico: l’impegno assunto dall’amministrazione si basa su una ricchezza ed eterogeneità di competenze ed anche una grande motivazione a dare un contributo alla comunità cittadina» – dichiara Sonia Carolì, funzionario CNA Imperia.

«Questo 25 novembre, giornata importante e significativa – incalza Luciano Vazzano, segretario territoriale CNA Imperia – oltre a mostrare vicinanza a tutte le vittime di violenze ed alle donne in condizioni di difficoltà più in generale, vogliamo dare un segnale forte e concreto, partecipando alla realizzazione del nuovo servizio “Punto Donna”, che aprirà il 25 gennaio prossimo. Vogliamo anche farci portavoce verso tutta la nostra grande platea di imprese perché ciascuno di noi può essere utile nell’aiuto, per ciò che sa fare meglio: tutti gli Associati, se desiderano, possono dichiararsi disponibili a dare una mano, all’occorrenza».

E conclude Vazzano: «Oggi quindi partirà una grande chiamata a raccolta, una mobilitazione verso più di 1500 imprese del nostro territorio: CNA Imperia è convinta che la consapevolezza e il rispetto siano il primo passo contro la violenza ed ogni impresa, composta da persone, può lavorare per migliorare la qualità della vita della comunità nella quale opera».