Quantcast
Diano Marina, il riparto della tassa di soggiorno mette d'accordo Comune e categorie: raccolto mezzo milione di euro - Riviera24
Il tavolo

Diano Marina, il riparto della tassa di soggiorno mette d’accordo Comune e categorie: raccolto mezzo milione di euro

Nel 2020 lotta all'abusivismo e all'evasione. Subito i finanziamenti per le manifestazioni natalizie

Diano Marina. E’ di 509mila euro l’incasso della tassa di soggiorno raccolto tra i mesi di aprile e settembre 2019 negli esercizi ricettivi della città degli aranci.

Il tavolo di concertazione composto da Comune, albergatori, Industriali, Confesercenti e Confcommercio ha approvato il riparto dei proventi: 50mila euro saranno spesi per le manifestazioni natalizie, 40mila per l’illuminazione dei passaggi pedonali sull’Aurelia, 40mila per i sentieri, outdoor e montain bike, 50mila per i bagni pubblici e altrettanti per il ponte pedonale (sarà levatoio per essere aperto in caso di allerte meteo) di borgo Paradiso che collega Diano con la passeggiata di San Bartolomeo al Mare, per un totale di 230mila euro. Gli impegni di spesa già assunti ammontano a 255mila euro.

I maggiori proventi derivano dagli hotel a 3 stelle (240 mila euro), mentre è significativamente bassa la quota degli appartamenti a uso turistico, solo 23mila euro a fronte di 443 alloggi registrati.

Il sindaco Giacomo Chiappori ha annunciato che saranno effettuati maggiori controlli per la prossima stagione nella quale la tassa rimarrà invariata e sarà sempre applicata da aprile a settembre.

Le manifestazioni natalizie prevedono diversi appuntamenti, sabato 6 dicembre concerto dei Matia Bazar e accensione delle luminarie, poi con la collaborazione dei commercianti sabato 14 e sabato 21 dicembre Cristmas’s time in Diano con band nel centro storico, letterina a Babbo Natale, caldarroste, torroncini, elfi e filodiffusione.  Sabato 4 gennaio inizio dei saldi.

La gestione dello Iat passa dalla Gm alle categorie.

 

 

 

 

 

commenta