Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla destagionalizzazione al completamento dell’Aurelia bis a Sanremo: il punto con l’assessore Gianni Berrino

Videointervista all'esponente della giunta regionale con deleghe al Turismo e alle Infrastrutture

Liguria. Gongola l’assessore regionale Gianni Berrino commentando i dati del turismo dell’estate ligure. Per la regione si è conclusa una stagione al top con 750mila arrivi e oltre 3 milioni di presenze nel solo mese di agosto. Numeri «molto buoni» che raccontano degli importanti risultati ottenuti dal «grande investimento di promozione» che la Liguria ha fatto all’inizio dell’anno per «correte ai ripari» dall’«immagine devastata da cui usciva dal 2018 a causa del crollo del ponte Morandi e la violenta mareggiata di ottobre».

Ospedaletti - Loanesi, i goal

E se quest’anno «valore aggiunto» è stato portato dall’introduzione in molti comuni dell’imposta di soggiorno – tanto che si sta ragionando di «ampliare il periodo di applicazione» –, ora «dobbiamo proseguire il lavoro di destagionalizzazione convogliando i flussi turistici anche nell’entroterra». Come? Attraverso il «turismo esperienziale» per far scoprire i nostri tesori naturali, culturali ed enogastronomici.

Ma non solo turismo. Le soddisfazioni di Berrino derivano anche dall’altro ambito del suo assessorato, quello dei trasporti. «Ricordo con piacere che entro il 2020 sostituiremo tutti i treni», il ché permetterà di offrire «un servizio migliore per prestazioni, puntualità e immagine». Senza dimenticare la grande novità di questi giorni, ovvero l’invio al ministro De Micheli delle richieste di intervento per le infrastrutture del territorio da inserirsi nel Bando per la ricerca dei concessionari autostradali:

«Con questo atto finalmente torniamo a parlare del completamento dell’Aurelia bis di Sanremo, quindi del suo collegamento con via San Francesco e dello svincolo di San Martino». Nella domanda non mancano proposte quali «la realizzazione della barriera autostradale di Ventimiglia, di due nuovi caselli autostradali, uno a Camporosso/Vallecrosia e l’altro a Cipressa, e poi il potenziamento e la messa in sicurezza della strada di accesso dallo svincolo di Arma di Taggia all’innesto con l’Aurelia bis da attuarsi in vista della nascita dell’ospedale unico».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.