ALLERTA ROSSA, l’Imperiese flagellato dal maltempo. Notte di lavoro per i vigili del fuoco fotogallery

Dalla costa all'entroterra, decine di interventi. Situazione critica a Pieve di Teco

Imperia. Sono una trentina gli interventi legati al maltempo in provincia di Imperia effettuati dai vigili del fuoco nella notte. Sessantaquattro, alle 6 del mattino, quelli registrati dall’inizio dell’allerta rossa.

Frane, allagamenti: da Ventimiglia a Imperia i pompieri sono intervenuti per liberare garage pieni d’acqua e strade invase dai detriti.

Nel rione delle Gianchette, a Ventimiglia, il cedimento di un muro vicino a una casa ha causato la rottura di un tubo del gas. Sul posto stanno arrivando anche i tecnici dell’Italgas per riparare la tubatura e ripristinare la sicurezza. Frane anche a Bajardo, Pompeiana e Badalucco, dove terra e rocce hanno invaso le strade. Stesso problema in via Garibbe a Vallecrosia, colpita da un grosso smottamento. Crollo di un muro anche a Imperia, nei pressi del campo sportivo.

La scorsa notte si è registrato anche uno smottamento tra Vallebona e Seborga: terra e detriti hanno invaso la carreggiata. Sul posto anche i carabinieri.

Resta critica la situazione a Pieve di Teco, dove l’intero abitato di Calderara resta isolato a causa di un movimento franoso.

Per tutta la notte i vigili del fuoco hanno lavorato fianco a fianco con i volontari della protezione civile e gli agenti delle polizie locali dei diversi Comuni. Il monitoraggio del territorio continuerà fino alle 15, ora in cui l’allerta da rossa dovrebbe scendere di livello per un miglioramento delle condizioni meteorologiche.