Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia, esposizione straordinaria al Museo Nazionale dei Trasporti foto

Il pomeriggio sarà caratterizzato da una “castagnata autunnale”

Taggia. Visto il notevole successo di affluenza e di gradimento ottenuto sabato 5 e domenica 6 ottobre – in occasione dei festeggiamenti per i 40 anni dalla riapertura della Linea del Col di Tenda e del relativo Treno Storico – sabato prossimo, 19 ottobre, è stata organizzata un’apertura straordinaria del M.N.T. Sede di Taggia dalle 15 alle 19.

Per l’occasione saranno nuovamente esposti tutti i disegni e gli elaborati ad argomento ferroviario realizzati dagli alunni delle scuole dei comprensori di Arma e Taggia, che tanto sono stati apprezzati la settimana passata: questo anche per dar modo a coloro che non l’hanno potuta visitare di avere una nuova possibilità.

Naturalmente saranno aperti tutti gli spazi espositivi del M.N.T. dove sarà possibile apprezzare il materiale ferroviario storico in esposizione, le fotografie storiche sulla ricostruzione della linea della Val Roja, le proiezioni di diapositive e filmati sui treni che negli anni hanno percorso i binari del Col di Tenda, provare l’esperienza di come si guida un treno grazie al Simulatore di guida di un locomotore E 656, visitare i plastici con circolazione di modelli d’epoca, fra i quali si trova anche quello riproducente la vecchia Funivia Sanremo/San Romolo/Monte Bignone.

Al piano inferiore – dove si trovano i pezzi ferroviari più “voluminosi” – proseguirà, all’interno del Filobus 1602 donato dalla Riviera Trasporti, l’esposizione di foto, reperti storici e modellini che raccontano la storia della Filovia Ventimiglia/Taggia, con una novità giunta in questi giorni: un nuovo diorama riproducente parte del Deposito della Riviera Trasporti di Sanremo, donato al M.N.T. dal Modellista Giovanni Rossi.

Il pomeriggio sarà caratterizzato da una “castagnata autunnale” offerta ai visitatori dai soci del Museo Nazionale dei Trasporti. Naturalmente proseguirà anche la raccolta di firme a sostegno della ferrovia della Val Roja del Comitato italo/francese.

I soci del M.N.T./D.L.F. di Ventimiglia – ferrovieri in attività, ex ferrovieri ed appassionati di ferrovia reale e modellistica – hanno come obiettivo salvaguardare e valorizzare il materiale storico che rappresenti e ricordi, oltre alla storia ed al lavoro dei ferrovieri, anche una linea che a quasi 150 anni dalla sua inaugurazione sta via via scomparendo e di non disperdere le loro professionalità per mettere il tutto a disposizione della comunità.

La volontà è quella di ricercare, recuperare e restaurare materiale storico di ogni tipo: gestione, movimento, segnalazione, sicurezza, trazione, fotografico, bibliografico ed anche modellistico. Lo scopo è quello di mantenere e divulgare la cultura ferroviaria e dei trasporti locali in generale e ricordare la storia di questa fantastica linea costiera, che mai più garantirà lo spettacolo che ha offerto a cavallo di 3 secoli: dal 1872 al 2016.

La sezione “Trasporti su gomma” su occupa soprattutto di salvaguardare i mezzi storici della Filovia Ventimiglia/Sanremo/Taggia, ormai purtroppo attiva solo in parte; mentre la Sezione “Modellistica” è incaricata di recuperare e rendere funzionanti vecchi plastici ferroviari, sui quali continuare a far viaggiare i modellini di treni in scala.

Il M.N.T. sede di Taggia/Arma è aperto ogni sabato pomeriggio ed è visitabile anche su prenotazione, per gruppi e studenti, contattando il 327 1723743.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.